Cerca

Fantantonio in campo e il Milan vince

CAGLIARI – Antonio Cassano (il neo acquisto rossonero che torna in campionato a due mesi dallo strappo col presidente della Sampdoria Garrone) è entrato in campo al 29' del secondo tempo del match di Cagliari per la sua prima presenza con la maglia del Milan. Il barese ha preso il posto di Merkel (che Allegri aveva schierato a centrocampo con Ambrosini e Gattuso) sul punteggio di 0-0 e, all'85', lascia il segno: assist per Strasser che, da 15 metri, fulmina Agazzi
• LA CRONACA DI IERI
Fantantonio in campo e il Milan vince
Il tabellino di Cagliari-Milan, gara valida per il 18° turno del campionato di Serie A: CAGLIARI-MILAN 0-1 (0-0); 
CAGLIARI - (4-3-1-2) - Agazzi; Pisano, Canini, Astori, Agostini; Nainggolan, Conti, Lazzari (3' st Biondini); Cossu; Nenè, Matri (39' st Acquafresca). (Pelizzoli, Perico, Ariaudo, Laner, Ragatzu). 
All: Donadoni. 
MILAN - (4-3-1-2) - Abbiati; Abate, Bonera, Thiago Silva, Antonini; Gattuso (13' st Strasser), Seedorf, Ambrosini; Merkel (29' st Cassano); Pato, Robinho. (Amelia, Oddo, Sokratis, Yepes, Beretta). Arbitro: Rizzoli. Marcatori: 40' st Strasser (M). 
Ammoniti: Pisano (C), Ambrosini (M).

CAGLIARI – Cassano si presenta con un’invenzione, il baby Strasser segna il primo pesantissimo gol della carriera. Il Milan passa 1-0 a Cagliari con la rete del ventenne centrocampista della Sierra Leone ed è campione d’inverno. 

Il preziosissimo successo rilancia la fuga dei rossoneri, già certi di chiudere il girone d’andata in vetta alla classifica con i 39 punti acquisiti sinora. La squadra di Massimiliano Allegri fa bottino pieno in una domenica grigia: la prestazione non è memorabile, ma la vittoria vale oro. 

Il Milan risolve in extremis una gara complicata, aperta all’11' dal tentativo di Robinho. Il brasiliano, innescato dal giovanissimo Merkel, non trova la porta con una conclusione in diagonale. Il Cagliari entra in partita e comincia a prendere in mano le redini del gioco. I padroni di casa vanno vicinissimi al gol al 31': Canini colpisce di testa sul corner di Cossu, palo pieno. Il Milan crea pochissimo davanti e rischia qualcosa anche al 43', quando Abbiati deve disinnescare un’insidiosa conclusione di Agostini, che cerca il jolly dalla distanza. 

I rossoneri si scuotono all’inizio della ripresa e pungono con Pato al 51'. Il numero 7 controlla e spara: Agazzi è bravissimo a deviare. Nell’altra area rischia di combinare un disastro Abbiati: prima consegna il pallone a Nenè, poi salva in extremis. Grave, al 66', anche l’errore che commette Robinho. Pato gli serve un pallone d’oro, lui potrebbe filare in porta ma rovina tutto con un controllo inguardabile. Il match, dopo un’ora a ritmi compassati, si infiamma. 

Al 74' arriva il momento di Cassano, che viene inserito al posto di Merkel. L’attaccante barese, che fa coppia in avanti con Pato, tocca il primo pallone al 78'. All’85', Fantantonio lascia il segno. Assist per Strasser che da 15 metri, in sospetta posizione di fuorigioco, fulmina Agazzi: 1-0 e il Milan vola.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400