Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 12:54

Berlusconi incorona Cassano: è una gioia

L’arrivo di Antonio Cassano è “una gioia”. Silvio Berlusconi fa visita al Milan e l’incontro con la squadra alla Borghesiana, alle porte di Roma, diventa l’occasione per salutare chi è andato via e accogliere chi è arrivato. Il 2011 del Milan è cominciato con l’addio di Ronaldinho e con l’ingaggio di Antonio Cassano: “Abbiamo la gioia di aver inserito nella nostra rosa Cassano, giocatore italiano di maggior talento. Ha alle spalle una carriera con momenti di oscurità, crediamo che il Milan sia l’ambiente giusto per fargli tirar fuori le qualità migliori”
Berlusconi incorona Cassano: è una gioia
ROMA - L’addio di Ronaldinho è un “grande dolore”, l’arrivo di Antonio Cassano è “una gioia”. Silvio Berlusconi fa visita al Milan e l’incontro con la squadra alla Borghesiana, alle porte di Roma, diventa l’occasione per salutare chi è andato via e accogliere chi è arrivato. Il 2011 del Milan è cominciato con l’addio di Ronaldinho e con l’ingaggio di Antonio Cassano. “Sono venuto qui per ricordare ai nostri ragazzi che siamo la squadra numero 1 al mondo. Abbiamo vinto il maggior numero di trofei internazionali, siamo primi in classifica. Dobbiamo vincere il campionato e possiamo far bene in Europa, non vedo squadre che possano farci paura”, dice Berlusconi. “Oltre ai giocatori di cui disponiamo, c'è un allenatore che si sta comportando in maniera eccezionale. Si è inserito benissimo, ha legato con giocatori e società. Siamo molto contenti della scelta che abbiamo fatto”, aggiunge riferendosi al tecnico Massimiliano Allegri. “Abbiamo solo un grande dolore, legato alla decisione di Ronaldinho che è voluto tornare in Brasile. Lo abbiamo sempre considerato un giocatore straordinario, il più forte tra quelli che sono stati nel Milan e nell’universo del calcio per fantasia e velocità di esecuzione”, dice ancora. “Se deciderà di riconsegnarsi alla fatica e all’allenamento, cosa che negli ultimi mesi ha smesso di fare, può giocare tranquillamente fino a 35-36 anni. Gli faccio i migliori auguri affinchè trovi una grande squadra brasiliana e auguro a questo team di ottenere successi. Ronaldinho da solo dava un senso al costo del biglietto”, afferma archiviando la parentesi legata all’attaccante verdeoro. 

In organico, da qualche giorno, c'è un nuovo elemento. “Abbiamo la gioia di aver inserito nella nostra rosa Cassano, giocatore italiano di maggior talento. Ha alle spalle una carriera con momenti di oscurità, crediamo che il Milan sia l’ambiente giusto per fargli tirar fuori le qualità migliori”, dice Berlusconi soffermandosi sull’attaccante barese, approdato al club rossonero dopo il traumatico divorzio dalla Sampdoria. “Il Milan è la società che può fargli mettere a frutto le doti che tutti gli riconoscono. Speriamo che si dimostri il grande giocatore che in potenza è”, aggiunge. 

Infine, una battuta su Leonardo: il tecnico brasiliano, che nella scorsa stagione ha guidato il Milan, è appena passato all’Inter. “Tanti auguri, buona fortuna e buon lavoro a lui e all’Inter”, dice Berlusconi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione