Cerca

Pace fatta tra Cassano e la Roma

Lo ha reso noto la società giallorossa dopo un incontro tra l'amministratore delegato, Rossella Sensi, il tecnico, Luigi Del Neri, e il giocatore. Il reintrego nella rosa segue quello recente di Panucci
ROMA - Cassano ritrova la Roma e viceversa. Dopo quello di Panucci anche il problema con il talento barese si è risolto. Oggi c'è stato un colloquio tra giocatore, Del Neri e l'amministratore delegato della società Rosella Sensi al termine del quale il club ha deciso che Cassano poteva essere reintegrato nella rosa. Il colloquio c'è stato prima dell'allenamento pomeridiano, la società ha ufficializzato tutto intorno alle sei del pomeriggio. Così Del Neri dopo aver ritrovato Panucci ha di nuovo anche Cassano in rosa. «La Società A.S. Roma S.p.a. comunica che, a seguito dell'incontro avvenuto tra l'Amministratore Delegato dottoressa Rosella Sensi, il Mister Luigi Del Neri e il calciatore Antonio Cassano, è stata chiarita la posizione di quest'ultimo - si legge nella nota emessa dal club - Il calciatore Cassano ha riconosciuto di non aver tenuto un comportamento consono alle regole che disciplinano i rapporti all'interno del Gruppo e nei confronti della Società di conseguenza si è impegnato a lavorare con la massima professionalità all'interno della Squadra, al fine di raggiungere gli obiettivi comuni al Gruppo. L'Amministratore Delegato, dottoressa Rosella Sensi, apprezzando l'impegno dimostrato dal calciatore, ritiene con questo colloquio di aver chiarito ogni incomprensione passata».
Cassano ha capito ed è tornato sui suoi passi. Prima la chiacchierata con Del Neri, poi negli uffici con Rosella Sensi. L'importante è che ci sia stato il contatto tra Cassano e la Roma dopo che nei giorni scorsi sembrava fosse difficile arrivare a questo punto di unione. Del Neri gli ha mandato chiari messaggi di apertura e alla fine, anche visto quanto successo ieri con Panucci, evidentemente Cassano ha apprezzato e raccolto i vari inviti. Inizialmente al giocatore non era proprio piaciuto fino in fondo l'aut aut che gli era stato dato, sia dalla società sia dall'allenatore. Lui che considera quasi normale comportarsi in un certo modo, forse perché prima qualche cosa in più gli veniva perdonata. Adesso c'è Del Neri e la sua mano pesante. Cassano ha capito, pare, la società ha capito la buona fede e da Trigoria dicono che tutto è risolto.
Si riparte da zero, con i vari episodi registrati negli ultimi 40 giorni che verranno archiviati, da tutti. A cominciare dagli sbuffi manifestati in occasione della sostituzione durante la partita con l'Inter del 3 ottobre scorso, passando poi dall'uscita a gara in corso nell'amichevole con il Tivoli dell'8 ottobre. Il 21 ottobre Sensi decide di dargli una scossa facendogli una sorta di paternale e il giorno dopo Del Neri, d'accordo con la società decide che Cassano non è pronto fisicamente e dovrà allenarsi da solo. Poi però lo fa rientrare per la partita con la Juventus solo quattro giorni dopo. Poi il 31 la lite negli spogliatoi nell'intervallo della partita con il Cagliari e il 6 viene messo fuori rosa. Un valzer di decisioni e provvedimenti che hanno visto alti e bassi nel rapporto tra Del Neri e il giocatore. Adesso sembra però che tutto possa risolversi alla luce di quello che si sono detti negli uffici oggi pomeriggio Cassano, Del Neri e Rosella Sensi.
Una buona notizia nel caos generale che attraversa la Roma, una novità che arriva all'indomani di quella che ha riguardato anche Panucci. Così Del Neri, sperando che il difensore possa riprendersi dalla tendinite, potrà scegliere la miglior formazione senza dover fare i conti con provvedimenti disciplinari. Fuori resta Sartor squalificato e probabilmente Cufrè infortunato. E Del Neri con il ritorno di Cassano adesso dovrà decidere se cambiare di nuovo e tornare al tridente o far accomodare, per ora, in panchina il talento barese ritrovato. Domani verrà diramata la lista dei convocati e Cassano, a meno che non sia ancora pronto fisicamente, dovrebbe esserci. Certo difficile pensare che Montella possa di nuovo tranquillamente accettare di lasciargli il posto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400