Cerca

Bari-Palermo 1-1 con l'uomo in meno Scontro Rossi-Ventura

BARI - Un gol fortunoso di Ilicic e un rigore trasformato da Masiello, concesso generosamente da Rizzoli con la maschera di Babbo Natale: la sfida tra Bari e Palermo è ruotata intorno a questi due episodi cruciali sui quali si è sviluppato il copione di un pareggio che rincuora i pugliesi e lascia un pò di amarezza nel clan rosanero, in superiorità numerica dal 32' per l’espulsione di Rossi. Polemiche tra Delio Rossi e Giampiero Ventura al termine di Bari-Palermo. Il tecnico dei rosanero ha criticato fortemente “la mancata omogenietà di valutazione degli episodi da parte dell’arbitro.
Bari-Palermo 1-1 con l'uomo in meno Scontro Rossi-Ventura
BARI – Un gol fortunoso di Ilicic e un rigore trasformato da Masiello, concesso generosamente da Rizzoli con la maschera di Babbo Natale: la sfida tra Bari e Palermo è ruotata intorno a questi due episodi cruciali sui quali si è sviluppato il copione di un pareggio che rincuora i pugliesi e lascia un pò di amarezza nel clan rosanero, in superiorità numerica dal 32' per l’espulsione di Rossi.


La gara è stata in alcuni frangenti spigolosa: dopo averla caricata di significati alla vigilia, i due tecnici alla fine dei 90' sono stati protagonisti di un siparietto pieno di scintille. Delio Rossi ha 'pizzicatò il collega affermando in merito al penalty che "a forza di piangere, viene qualcuno ad asciugarti le lacrime", battuta a cui Giampiero Ventura ha replicato seccamente ("non ho più l’età per queste cose").


I pugliesi, dopo il doppio forfait in mattinata di Pulzetti e Crimi, sono scesi in campo con due esterni offensivi, Rivas e il recuperato Alvarez (giovedì era ricoverato in ospedale per una infiammazione all’appendicite) in appoggio alle punte Kutuzov e Barreto, mentre i siciliani (privi di Pinilla) avevano in Miccoli il vertice offensivo, sostenuto dall’estro di Pastore e da Ilicic.


In avvio è stato il Palermo a mostrare maggiore fluidità nella manovra, mentre il Bari rispondeva con pungenti allunghi di Alvarez e Rivas. L’equilibrio è saltato alla mezzora: Bacinovic ha respinto un cross di Rivas dando l’impressione di commettere fallo di mani, la panchina del Bari ha reclamato con veemenza il rigore e sulla ripartenza Rossi (già ammonito) ha falciato Nocerino meritandosi il secondo giallo e la conseguente espulsione. Sotto di un uomo, con le punte al rientro dopo un mese di stop, Ventura non ha potuto fare altro che sostituire il Barreto con il marcatore Rinaldi, provando a contenere con ordine le sfuriate di Pastore e compagni. Nel recupero si è materializzato il vantaggio del Palermo: la botta dai 20 metri di Ilicic è stata deviata da Belmonte, con Padelli spiazzato.


Nella ripresa, in avvio, il Bari ha trovato il pari. Rizzoli ha giudicato da rigore un intervento di Goian che allargando il braccio sinistro ha ostacolato Rivas; Masiello ha segnato dagli undici metri con un missile di destro, nonostante Sirigu abbia sfiorato la palla.


Il Palermo ha ripreso ad attaccare con costanza ma senza grande intensità mentre il Bari, con un pò di affanno, è riuscito comunque a tamponare ogni falla. Nel finale i rosanero avrebbero potuto centrare il colpaccio ma Maccarone (subentrato in avvio di ripresa all’infortunato Miccoli) è stato impreciso nel girare verso la porta un invitante assist di Liverani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400