Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 18:38

Calcio / Serie B - L'Empoli continua a dominare

Ancora una volta la vittoria degli empolesi porta la firma del «gioiello» Tavano. L'altro risultato importante è la vittoria del Genoa di Serse Cosmi sul difficile campo dell'Albinoleffe • I risultati e la classifica della 11ª giornata di andata
L'Empoli si conferma squadra più in forma del campionato. La formazione toscana non conosce soste e regola con un 3-0 il Torino di Ezio Rossi. Ancora una volta la vittoria degli empolesi porta la firma del «gioiello» Tavano che con la doppietta inflitta ai piemontesi (ed un clamoroso palo!) poi arrotondata da Buscè, si conferma leader della classifica cannonieri con dieci realizzazioni. L'altro risultato importante della giornata numero undici del torneo cadetto è la vittoria del Genoa di Serse Cosmi sul difficile campo dell'Albinoleffe. In questo caso è Stellone, «vecchia volpe» dell'area di rigore, a firmare la doppietta che insieme alla rete nel finale del bomber Makinwa consente alla squadra rossoblù ligure di scalare posizioni in classifica e riproporsi per i vertici della stessa con il secondo posto alle spalle della capolista Empoli. Il Pescara non trova grandi difficoltà nella trasferta di Salerno. Il 2-0 esterno per gli abruzzesi in Campania è firmato da Terra e dal camerunense Job. Bene anche il Verona di Massimo Ficcadenti. Cossu, l'albanese Myrtaj e l'ivoriano Papa Waigo le reti per il 3-0 degli scaligeri sul Modena. Ancora una doppietta ed è quella di Christian Bucchi nel 2-0 dell'Ascoli al Vicenza. La Triestina supera di misura il Crotone al «Nereo Rocco». Decisiva la rete del difensore Pecorari (non nuovo nelle vesti di realizzatore).
Termina 1-1 invece il confronto tra l'Arezzo ed il Cesena: alla rete del bomber Abbruscato al 55', ha fatto seguito il punto di Groppi al 71' (direttamente su calcio d'angolo ma con evidente leggerezza del portiere toscano). Treviso-Piacenza termina 1-1. Gli emiliani in vantaggio con un'aurotete di Zaninelli, i veneti al 94' firmavano il pari con D'Agostino. Non si va oltre lo 0-0 invece a Catanzaro tra la squadra giallorossa calabrese di Cagni ed il Venezia dell'uruguagio Ribas. Numerose le occasioni offensive per Benny Carbone e compagni ma la difesa lagunare ha sempre arginato le minacce. Ieri il Bari aveva espugnato il campo del Catania (rete di Goretti). Sconfitta che è costata il posto all'allenatore degli etnei Costantini. Lunedì, infine, il turno si completerà con l'atteso derby umbro che vedrà opposte la Ternana ed il Perugia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione