Cerca

Crisi nera per il Bari battuto dal Catania

Una rete di Terlizzi, arrivata nel corso del secondo tempo, regala i tre punti al Catania nel match interno contro il Bari. Primo tempo scialbo da parte di entrambe le squadre, meglio i siciliani nella ripresa che vanno in rete nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Maxi Lopez. Per la squadra di Giampaolo si tratta del secondo 1-0 al Massimino e di un ritorno al successo dopo la sconfitta nel derby col Palermo. Crisi nera, invece, per i pugliesi che nelle ultime otto giornate hanno collezionato la miseria di un solo punto.
Crisi nera per il Bari battuto dal Catania
TABELLINO

CATANIA (4-1-4-1):
Andujar 6; Potenza 6, Silvestre 6.5, Terlizzi 6.5, Alvarez P. 6.5; Biagianti 6; Izco 5 (14' st Ledesma 6), Gomez 6, Mascara 6 (14' st Llama 7), Ricchiuti 6.5 (35' st Morimoto); Lopez 4.5. In panchina: Campagnolo, Marchese, Delvecchio, Martinho. Allenatore: Giampaolo 5.5. 

BARI (4-4-2): Gillet 6; Raggi 6, Belmonte 5.5, Rossi 5.5, Parisi 5.5; Galasso 6 (45' st Strambelli sv), Pulzetti 5.5, Gazzi 5.5, Crimi 5 (38' st Rana sv); Caputo 5.5, Alvarez E. 6 (28' st D’Alessandro). In panchina: Padelli, Rinaldi, Cilfone, Grandolfo. Allenatore: Ventura 5.5. 

ARBITRO: Russo di Nola 6.5. 

RETE: 37' st Terlizzi. 
NOTE: pomeriggio grigio, terreno di gioco in non perfette condizioni. Al 34' del secondo tempo espulso Maxi Lopez per doppia ammonizione. Ammoniti: Alvarez P., Pulzetti, Rossi, Belmonte, Caputo. Angoli: 11-1. Recupero: 1'; 4'. 


COMMENTO
Una rete di Terlizzi, arrivata nel corso del secondo tempo, regala i tre punti al Catania nel match interno contro il Bari. Primo tempo scialbo da parte di entrambe le squadre, meglio i siciliani nella ripresa che vanno in rete nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Maxi Lopez. Per la squadra di Giampaolo si tratta del secondo 1-0 al Massimino e di un ritorno al successo dopo la sconfitta nel derby col Palermo. Crisi nera, invece, per i pugliesi che nelle ultime otto giornate hanno collezionato la miseria di un solo punto. 

Nel Catania modulo con Maxi Lopez unica punta, supportato da Mascara e Ricchiuti. Tra gli ospiti le forzate di Barreto, Ghezzal e Castillo portano Ventura a spostare in avanti Edgar Alvarez affiancandolo a Caputo. Primo scorcio di match avaro di emozioni. Il Bari è poca roba in avanti e il Catania non spinge molto. Ci prova Mascara (su punizione), mentre Maxi Lopez e Ricchiuti si muovono molto, ma di emozioni al Massimino non se ne vedono. 

Sul fronte dei pugliesi Alvarez fa reparto da solo, creando qualche paura per la difesa dei siciliani. La prima grande occasione del match arriva al 35': spiovente in area dalla sinistra, Mascara svetta e Gillet si distende. Il primo tempo finisce sostanzialmente qui, con un giallo in area barese nel corso del recupero (Maxi Lopez cade ma Russo lascia proseguire). 

Nella ripresa siciliani più volenterosi. Ricchiuti continua a macinare chilometri e i rossazzurri adesso stazionano stabilmente in area pugliese. Dopo un quarto d’ora di gioco Giampaolo ridisegna il suo Catania togliendo Izco e Mascara (con qualche mugugno del Massimino per la decisione di far uscire l’attaccante) per Ledesma e Llama. 

Al 19' i padroni di casa vanno in rete con Gomez ma Russo annulla giustamente per un fallo del centrocampista su Parisi. Poco dopo Maxi Lopez, lanciato a rete, viene fermato per fuorigioco e a seguire lo stesso attaccante sfiora il gol di testa. La ripresa si gioca quasi interamente nella metacampo del Bari ma per quanto il Catania provi a spingere il gol non arriva. Poco dopo la mezz'ora Gillet salva il risultato per il bari: sugli sviluppi di un angolo il pallone finisce sui piedi di Ricchiuti che conclude vedendosi respingere il pallone dal portiere belga. Poco dopo Maxi Lopez sui lascia scappare qualche parola di troppo all’indirizzo di Russo, per via di una punizione non concessa, e si becca due cartellini gialli in pochi secondi finendo sotto la doccia. 

L’inferiorità numerica carica la squadra di Giampaolo che al 37' riesce finalmente a segnare grazie a un colpo di testa di Terlizzi su punizione dell’ottimo Llama. A questo punto il Bari prova ad affacciarsi in avanti ma è troppo tardi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400