Cerca

Basket, Enel-Brindisi perde (ancora) a Varese

VARESE – Terzo successo in fila per Varese, che ha piegato senza troppa fatica la Enel Brindisi, alla quale l'inserimento della novità Tourè non ha giovato malgrado la buona prova dell’ex romano, alla fine miglior rimbalzista della squadra con ben 14 palloni catturati sotto i tabelloni (Pugi, altra novità brindisina, è rimasto in campo per un solo minuto).
Basket, Enel-Brindisi perde (ancora) a Varese
VARESE – Terzo successo in fila per Varese, che ha piegato senza troppa fatica la Enel Brindisi, alla quale l'inserimento della novità Tourè non ha giovato malgrado la buona prova dell’ex romano, alla fine miglior rimbalzista della squadra con ben 14 palloni catturati sotto i tabelloni (Pugi, altra novità brindisina, è rimasto in campo per un solo minuto). 

Varese ha ovviato ai problemi fisici di Kangur con una buona prestazione di gruppo, in cui Slay, sempre più a proprio agio (5/15 dal campo ma ben 16 rimbalzi e 2 assist), e Thomas (8-16 e 2 assist) hanno fatto la parte del leone. Tra i brindisini, buone prove al tiro per Dixon (5/8, 3 rimbalzi e 3 assist) e Roberson (9/19 e 3 rimbalzi). 

Due tiri da tre punti hanno dato a Varese il primo vantaggio (8-4 al 3') ma Brindisi si è rivelata dinamica e tonica e con Dixon e Roberson ha subito reso pan per focaccia (13-17 all’8', 19-24 al primo intervallo con 9 punti di Dixon). Nel secondo quarto l’Enel ha mantenuto il controllo delle operazioni ma Varese è rimasta in scia e poi con due tiri da tre punti di Goss e Slay ha rimesso il naso avanti (31-30 al 18'). Proprio Slay è poi diventato il protagonista del break che ha consentito alla Cimberio di chiudere in vantaggio la prima metà del match: 36-32. 

Varese ha allungato con decisione il passo in avvio del terzo periodo di gioco: 51-40 al 26' con Thomas protagonista, 57-44 all’ultimo intervallo e giochi praticamente fatti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400