Cerca

Lite Cassano-Garrone Una maximulta per fare la pace

GENOVA – Una maximulta per 'chiudere' il contenzioso aperto con il presidente Riccardo Garrone. Sarebbe questa, secondo le prime indiscrezioni, la proposta contenuta nella memoria di costituzione depositata stamani dai legali di Antonio Cassano, gli avvocati Conte e Zuccheretti del foro di Roma. Con il deposito dell’atto, si apre definitivamente la via del collegio arbitrale composto dagli arbitri Fazzo per la Sampdoria e Macrì per il calciatore barese
• LA CRONACA DI IERI
Lite Cassano-Garrone Una maximulta per fare la pace
GENOVA – Una maximulta per 'chiudere' il contenzioso aperto con il presidente Riccardo Garrone. Sarebbe questa, secondo le prime indiscrezioni, la proposta contenuta nella memoria di costituzione depositata stamani dai legali di Antonio Cassano, gli avvocati Conte e Zuccheretti del foro di Roma. Con il deposito dell’atto, si apre definitivamente la via del collegio arbitrale composto dagli arbitri Fazzo per la Sampdoria e Macrì per il calciatore barese. 

I due arbitri si vedranno in Lega lunedì per la nomina del presidente del collegio. Se non troveranno un’intesa sul nome del presidente, si procederà al sorteggio tra i 10 nomi che compongono la lista dei presidenti. Una volta nominato il presidente, verrà indetta una riunione con la convocazione delle parti e si tenterà la conciliazione. Se questa non sarà possibile, l’udienza prosegue con l'eventuale convocazione di testimoni. 

Il collegio avrà 60 giorni di tempo per decidere, 30 se verrà ammesso il rito accelerato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400