Cerca

Calcio / Serie B - Bari battuto ad Ascoli

I marchigiani hanno avuto la meglio sui pugliesi 3-1. Clamorosa doppia espulsione dei portieri della squadra biancorossa, verso la fine del secondo tempo, Gillet e Di Bitonto • I risultati della 9ª giornata • La classifica
Ascoli-Bari 3-1 (0-1)
• Ascoli (4-4-2): Maurantonio, Martinelli (28' st De Martis), Cudini, Brevi, Modesto, Capparella (1' st Fini), Monticciolo, Cristiano (41' st Belingheri), Antonelli, Bucchi, Colacone. (22 Coppola, 11 Ghidini, 21 Eliakwu, 24 Lauro). All. Silva-Giampaolo.
• Bari (4-4-2): Gillet, Doudou, Bianconi, Sibilano, Bellavista, La Vista (24' st Di Bitonto), Carrus, Gazzi (37' st Goretti), Scaglia, Santoruvo (13' st Pagana), Motta. (8 La Fortezza, 11 Anaclerio, 20 Romanelli, 24 Micolucci). All. Carboni.
• Arbitro: Rocchi di Firenze.
• Reti: nel pt 1' Motta; nel st 20' Bucchi, 25 Colacone (rig.), 40' Bucchi.
• Angoli: 10-4 per l'Ascoli.
• Recuperi: 3' e 3'.
• Espulsioni: Gillet al 23' st., Di Bitonto al 38' st.
• Ammoniti: Colacone, Carrus, Monticciolo.
• Spettatori 6.000 circa.

- L'Ascoli ha sconfitto il Bari 3-1. Nel giro di pochi minuti la squadra pugliese ha vissuto l'espulsione dei portieri Gillet e Di Bitonto.

Perde una grande occasione, l'Empoli, per allungare in classifica nella nona giornata del campionato di Serie B. Somma dava fiducia all'undici che lo aveva portato in alto ma stavolta, contro il Crotone, c'è quasi da accettare di buon grado uno 0-0 casalingo che ne rallenta la marcia. In dieci dal 12' per l'espulsione di Pratali, i toscani tentano comunque di imporre la propria legge, sebbene i calabresi, con Cardinale, stampino la traversa nella ripresa e sprechino il gol del colpaccio nel recupero con Guzman. Empoli che sale a quota 20 in classifica, Genoa che resta secondo con due lunghezze di svantaggio nel giorno del ritorno di Serse Cosmi nella sua Arezzo. I grifoni liguri, però, non hanno fatto sconti: in vantaggio con Milito al 17' e raggiunti da Spinesi al 37', i rossoblu vanno all'intervallo sul 2-1 grazie al "solito" Makinwa. Di Scotti, al 6' della ripresa, la rete che fissa il punteggio sul 2-2. Pareggia una tra le grandi favorite per il salto di categoria, Torino e Piacenza. I granata, al Delle Alpi, restano imbrigliati sullo 0-0 nella rete del Cesena, che sa come difendersi senza badare troppo al sottile: qualche occasione per l'undici di Rossi, un gol annullato da Marazzina, Toro che non riesce più a trovare la brillantezza dell'avvio di stagione. Toro che, in classifica, viene agguantato al terzo posto con 17 punti da Ascoli e Albinoleffe. I marchigiani battono per 3-1 il Bari che, nel giro di pochi minuti, si vedono espellere i portieri Gillet e Di Bitonto.
Nelle due occasioni, rigori vincenti di Colacone e Bucchi, quest'ultimo autore di una doppietta (di Motta, dopo un solo minuto, l'illusorio 0-1). L'Albinoleffe passa per 2-0 sul campo di un Treviso contestato e con l'uomo in meno: veneti ultimi in classifica con 5 punti, D'Astoli è più che in bilico, di Gori e Possanzini le reti (una per tempo) che rilanciano nelle zone residenziali i bergamaschi. Perde terreno il Piacenza, trafitto per 3-2 dalla Salernitana: gli emiliani di Iachini restano ben presto in nove per le espulsioni di Campagnaro (11') e del portiere Orlandoni (35'). Apre le danze Palladino su rigore al 10', pareggia Pepe al 6' della ripresa, poi c'è l'autorete di Radice al 14' e il 3-1 di Terni che spezza le gambe ai biancorossi, inutilmente in gol, al 25', con Lucenti. Sale il Perugia, che ritorna alla vittoria al Curi sbarazzandosi per 4-1 del Pescara. Doppietta di Sadivec quasi a cavallo dei due tempi, ripresa in cui Milanese e Ferrigno chiudono i conti, con il giovane Zeoli che accorcia le distanza nel finale. Comodo il 2-0 con cui il Catania regola la Ternana per 2-0 (Ferrante e Miceli), seconda vittoria in campionato del Verona, che espugna per 2-1 una Triestina ridotta in dieci per l'espulsione di Bianchi. Decide al 42' della ripresa Bogdani dopo le reti di Adailton su rigore e di Moscardelli. Negli anticipi di ieri, infine, il Vicenza si imponeva nel derby con il Venezia per 2-1, stesso risultato con cui il Catanzaro aveva la meglio sul Modena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400