Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 02:28

Basket, Enel Brindisi inguardabile perde col Cremona

BRINDISI – Un Enel Brindisi inguardabile ha ceduto il passo ad una Vanoli Cremona che nei primi due turni aveva ottenuto altrettante sconfitte, e che era giunta in Puglia proprio per cancellare questo avvio in salita. Fatta eccezione per il primo quarto, i padroni di casa non sono mai riusciti a contrastare gli avversari, perdendo un gran numero di palle e facendo segnare sotto canestro percentuali da dilettanti.
Basket, Enel Brindisi inguardabile perde col Cremona
BRINDISI – Un Enel Brindisi inguardabile ha ceduto il passo ad una Vanoli Cremona che nei primi due turni aveva ottenuto altrettante sconfitte, e che era giunta in Puglia proprio per cancellare questo avvio in salita.
Fatta eccezione per il primo quarto, i padroni di casa non sono mai riusciti a contrastare gli avversari, perdendo un gran numero di palle e facendo segnare sotto canestro percentuali da dilettanti.

 Eppure il pubblico presente sugli spalti (come al solito al limite della capienza) ha sperato fino all’ultimo, visto che il nuovo arrivato Roberson si è posto bene sul parquet, forando la retina da tre punti in cinque occasioni e dando un minimo di ordine al quintetto schierato in campo. Per l'Enel, però, la strada è risultata in salita, anche perchè ci si è resi conto da subito che Radulovic continua ad essere l'ombra del giocatore che tutti conoscono nei campionati italiani; e Bavcic è riuscito a fare ancora peggio totalizzando un 0/4 al tiro e risultando poco collaborativi anche in difesa. 

Serata da dimenticare anche per Diawara, che nel tiro non è andato oltre un 30% di realizzazione, mentre Dixon, fino a quando gli hanno retto le gambe, ha mantenuto la sua squadra in equilibrio nel punteggio. 

Nel Cremona superlativa la prestazione di Milic, autore di 20 punti, e di Drozdov implacabile sotto le plance, con 6/7 da due punti e nove rimbalzi. 

Il pubblico brindisino ha accettato la prima sconfitta casalinga evitando di contestare e incoraggiando fino all’ultimo i suoi giocatori. Adesso l’Enel dovrà affrontare due trasferte terribili a Milano e a Varese. Dopo di che si potrà esprimere una prima valutazione sul suo effettivo valore. 

Il Cremona è uscito dalla crisi e adesso proverà a muovere ulteriormente la classifica domenica prossima in casa contro il Montegranaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione