Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 22:17

Calcio - Nella serie B il Bari affoga

I biancorossi sono stati sconfitti in casa, allo stadio "San Nicola", 1-0 dal Genoa nella 7ª giornata del campionato: con la Salernitana, la squadra guidata da Carboni (nella foto) è ultima nella classifica guidata dall'Empoli, che nel posticipo lunedì 11 ottobre affronterà l'Albinoleffe • I risultati
Giornata amara in serie B per il Bari, sconfitto in casa dal Genoa e per questo relegato all'ultimo posto in classifica con la Salernitana. Allo stadio "San Nicola" l'1-0 fatale per i padroni di casa è stato segnato da Tedesco al 37° del primo tempo. Guida la classifica l'Empoli, con 16 punti, che domani lunedì 11 ottobre affronterà l'Albinoleffe.

C'è aria di fuga in serie B. Se domani l'Empoli dovesse battere l'Albinoleffe in casa, nel posticipo serale della settima giornata, metterà 4 punti tra sè e le immediate inseguitrici. E se così sarà un grazie, Somma e i suoi ragazzi, dovranno dirlo a Simone Pepe l'uomo che ha permesso al Piacenza di espugnare il "Delle Alpi" di Torino. I granata, infatti, dopo la sconfitta di Crotone di mercoledì scorso, hanno perso ancora e restano ancorati a quota 15 punti (tutti conquistati nelle prime 5 gare con altrettante vittorie consecutive), uno in meno dell'Empoli, uno in più di Albinoleffe e Genoa. Per il Piacenza tre passi in avanti molto importanti, per il Toro un altro stop che, però, i granata non avrebbero meritato.
Sale il Genoa di Cosmi, in serie positiva da 4 turni (13 gol nelle ultime 4 gare) e capace di espugnare il "San Nicola" di Bari grazie ad un gol di Giovanni Tedesco, fedelissimo di Cosmi e giocatore capace di fare la differenza tra i cadetti. Ma vincere a Bari non è stato facile, c'è voluto un grande Scarpi e una prova di grande umiltà.
In attesa di scoprire cosa farà stasera il Perugia (12 punti) in casa col Cesena (10), il Genoa aggancia l'Albinoleffe (che però domani giocherà ad Empoli) al terzo posto e a quota 14 punti.
Un solo pareggio nelle prime 7 gare di B, lo 0-0 di Vicenza-Pescara, poi il fattore campo l'ha fatta da padrone in tutti gli altri campi, fatta eccezione per il successo esterno del Piacenza in casa del Torino. Dopo il buon 1-1 ottenuto sul campo dell'Albinoleffe, Gigi Cagni festeggia il primo successo alla guida del Catanzaro con un netto 3-0 interno rifilato alla Salernitana, ultima in classifica, in compagnia del Bari, con soli 3 punti. In gol tutto l'attacco giallorosso con Carbone, Cammarata e Corona. Identico risultato ad Arezzo dove i toscani di Marino travolgono il Crotone di Gasperini, ancora distratto dal successo di mercoledì scorso col Torino. Eppure i calabresi potevano passare in vantaggio se Porchia, al 23', non avesse fallito un calcio di rigore. Poi i gol di Abbruscato (su rigore), Scotti e Teodorani, tutti nella ripresa (alla mezz'ora espulso Guzman nel Crotone), hanno regalato il successo all'Arezzo che raggiunge quota 11 punti. Oggi in B debuttava «nonno» Ballotta, ingaggiato a 40 anni (stessa età del centrale Massimo Carrera) dal Treviso. Esordio felice per l'ex estremo difensore del Modena, visto che la sua squadra ha superato per 3-1 la Ternana di Tobia che, al 55', si era portata in vantaggio con Perna. Appena tre minuti e arrivava il pari di Reginaldo, quindi l'espulsione di Mancino, umbri in 10 e puniti dall'autogol di Migliaccio e dalla rete di Chiappara.
Vittorie di misura, invece, per Ascoli, Catania e Modena. I bianconeri di Silva e Giampaolo hanno battuto 2-1 il Verona. Mattatore dell'incontro capitan Cristiano che ha firmato una splendida doppietta in soli 6 minuti (dal 63' al 69') e a nulla è valso il gol di Bogdani per gli scaligeri di Ficcadenti. Vittoria in extremis anche per il Catania di Costantini che ha dovuto sudare per piegare la Triestina. In vantaggio al 64' con il bomber catanese doc, Bruno, i rossoazzurri si sono fatti raggiungere da Munari al 78'. Poi il colpo di testa vincente di Edy Baggio, all'86', ha regalato i tre punti agli etnei che salgono a quota 11 punti e scavalcano proprio la Triestina. Vittoria di misura anche per il Modena che, al Braglia, supera 1-0 il Venezia grazie al gol di Campedelli. Una rete che permette ai «canarini» di scavalcare i lagunari (fermi a 4 punti) e di portarsi a 6 punti, un buon bottino visto il -4 con cui è partita la squadra di Pioli per la vicenda del calcio-scommesse.
Il quadro della settima giornata d'andata di serie B si chiuderà domani sera con Empoli-Albinoleffe, ma stasera riflettori accesi al Curi dove il Perugia riceve il Cesena.

Bari - Genoa 0-1

• BARI (4-4-2): Gillet, Doudou, Bianconi, Sibilano, Anaclerio M. (14' st Pagana), La Vista, Gazzi, Carrus, Goretti (1' st Scaglia), Anaclerio L. (25' st Santoruvo), Motta. (22 Di Bitonto, 2 Candrina, 7 Bellavista, 24 Micolucci). All. Carboni.
• GENOA (4-4-2): Scarpi, Lamacchi, Sottil, Stellini, Tosto, Lazetic (36' st Rimoldi), Tedesco, Zanini (24' st Gemiti), Lamouchi, Makinwa (41' st Stellone), Milito. (99 Gazzoli, 33 Thiago, 7 Brevi, 10 Caccia). All. Cosmi.
Arbitro: Saccani di Mantova.

• Reti: nel pt 37' Tedesco.
• Ammoniti: Lamouchi per gioco non regolamentare, Scaglia per proteste, Pagana per gioco falloso.
• Espulsi: Milito al 45' st per doppia ammonizione.
• Angoli: 3-2 per il Bari.
• Recupero: 1' e 5'.
• Spettatori: 4454, 2187 paganti e 2267 abbonati per un incasso globale di 33.755 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione