Cerca

Coppa Uefa - Lazio, girone di ferro

Copiata la formula della Champions (ma passano le prime tre). La squadra di Caso se la vedrà con Villareal, Middlesbrough, Partizan Belgrado ed Elaleo. Il Parma avrà di fronte Besiktas, Atletico Bilbao, Steaua Bucarest e Standard Liegi. Si comincia il 21 ottobre con gare di sola andata
NYON - Chi sostiene che la Coppa Uefa sia una manifestazione di fascino assai minore della Champions League dovrà certamente ricredersi. Basta dare una occhiata ai raggruppamenti (otto da cinque squadre) sorteggiati oggi a Nyon, in Svizzera, nella seconda e nuova fase dell'Uefa, che «ricopia» la formula della Champions proprio per dare alla rassegna un po' di pepe. Lazio e Parma, le due sopravvissute italiane al primo turno eliminatorio (l'Udinese ci ha lasciato le penne contro il Pananions), hanno pescato dall'urna svizzera avversarie di tutto rispetto: ne passeranno tre, ma ci sarà comunque da stringere i denti, senza troppi calcoli. Partivano da teste di serie, biancocelesti e gialloblu, ma sulla loro strada hanno trovato avversari temibili: la Lazio di Mimmo Caso, nel Gruppo E, dovrà vedersela con gli spagnoli del Villareal, autori nella passata edizione della eliminazione della Roma di Capello, gli inglesi del Middlesbrough, la ex formazione di Fabrizio Ravanelli, i serbi del Partizan Belgrado e una presunta cenerentola, i greci dell'Elaleo.
Altrettanto «tosto» il Gruppo B per il Parma di Silvio Baldini, che avrà di fronte i turchi del Besiktas, undici che fa del carattere la sua arma migliore, i baschi dell'Atletico Bilbao, i romeni dello Steaua Bucarest, allenati dall'ex portierone dell'Inter Walter Zenga, e i belgi dello Standard Liegi, tra le nobili decadute del calcio europeo ma pur sempre da non sottovalutare.
Tra le curiosità del sorteggio di Coppa Uefa, il vero girone di ferro in cui è capitato il Benfica di Giovanni Trapattoni, in testa al campionato portoghese sebbene il suo gioco non risparmi critiche: l'ex tecnico dell'Italia avrà a che fare con i belgi del Beveren, gli olandesi dell'Herenveen, i tedeschi dello Stoccarda e i croati della Dinamo Zagabria. E che dire dell'equilibrio e dei valori tecnici del Gruppo A, che ha unito le sorti europee degli olandesi del Feyenoord, dei tedeschi dello Schalke 04, degli svizzeri del Basilea, degli ungheresi del Ferencvaros e degli scozzesi dell'Haerts.

Questo il quadro degli otto gironi (ciascuno da 5 squadre) di Coppa Uefa, dopo il sorteggio effettuato oggi a Nyon

GIRONE A: Feyenoord, Shalke 04, Basilea, Hearts, Ferencvaros.
GIRONE B: PARMA, Besiktas, Atletico Bilbao, Steaua Bucarest, Standard Liegi.
GIRONE C: Bruges, Real Saragozza, Utrecht, Dnipro, Austria Vienna.
GIRONE D: Newcastle, Sporting Lisbona, Sochaux, Panionios, Dinamo Tbilisi.
GIRONE E: LAZIO, Villareal, Middlesbrough, Partizan, Egaleo.
GIRONE F: Rangers, Auxerre, Grazer Ak, Amica Wronki, Az Alkmaar.
GIRONE G: Stoccarda, Benfica, Dinamo Zagabria, Heerenveen, Beveren.
GIRONE H: Aek Atene, Lilla, Siviglia, Aachen, Zenit San Pietroburgo.

Questo il calendario, elaborato al computer dopo il sorteggio, delle partite che Lazio e Parma dovranno sostenere rispettivamente nei gironi B ed E del prossimo turno di Coppa Uefa

Girone B: 21/10 Athletic Bilbao-Parma; 4/11 Parma-Steaua Bucarest; 25/11 Standard Liegi-Parma; 16/12 Parma-Besjktas.
Girone E: 21/10 Lazio-Villareal; 4/11 Middlesbrough-Lazio; 25/11 Lazio-Partizan Belgrado; 2/12 Egaleo-Lazio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400