Martedì 14 Agosto 2018 | 17:32

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Ciclismo - Rogers stavolta può urlare di gioia

Australiano, già campione in carica «a tavolino» (è diventato iridato dopo la squalifica per doping del britannico Millar, vincitore un anno fa in Canada), questa volta ha vinto sul campo: nella crono elite del Mondiale di Verona ha staccato il tedesco Rich e il kazako Vinokourov. L'italiano Bruseghin sesto
BARDOLINO (VERONA) - Michael Rogers, australiano d'Italia, già campione in carica «a tavolino» (è diventato iridato dopo la squalifica per doping del britannico Millar, vincitore un anno fa in Canada), questa volta ha vinto sul campo: nella crono elite del mondiale di Verona è arrivato primo nettamente, staccando di 1'12" il tedesco Michael Rich, uno che al podio è abbonato (tre argenti e un bronzo). Terzo il kazako Alexandre Vinokourov, che era partito molto forte (primo al primo intertempo) ma che poi è stato rimontato dall'australiano e dal tedesco. Rogers, arrivato in Italia con l'esperienza della Mapei giovani, è rimasto a vivere nella penisola, dopo che ha trovato la fidanzata a Gorla Minore, in provincia di Varese, e corre per la Quick Step di Paolo Bettini.
Buona la prova di Marzio Bruseghin, sesto, che è rimasto a lungo in zona podio, fino a quando non sono arrivati gli ultimi tre corridori, che sono risultati anche i primi tre della classifica. Discreta gara anche per Andrea Peron, alla fine 11°. «I ragazzi - ha commentato alla conclusione il ct Franco Ballerini - hanno dato tutto ciò che potevano interpretando al meglio la competizione. Potevamo sperare in qualcosa di più ma siamo sereni». Nessun rimpianto per Marco Bruseghin, che ha cullato sino all'ultimo il sogno di un posto sul podio: «essere al mondiale anche se arrivi ultimo è sempre una grande soddisfazione - ha affermato il veneto, più per nascondere un filo di rabbia che per reale convinzione - sono comunque soddisfatto. Spero che il nostro impegno possa essere da sprone per i giovani. Anche attraverso questa specialità in fondo si possono tagliare grandi traguardi».
Anche sul proprio futuro Bruseghin ha le idee chiare: «torno a fare il gregario - ha spiegato - se Ballerini poi mi vorrà ancora in crono vorrà dire che tornerò a reinvestire su questa specialità». Peron è il più deluso dei due: «Onestamente speravo di arrivare entro i primi cinque ma devo farmi una ragione. Questo è il mio valore dopo la rottura del bacino. Roger e Vinokourov ? Sono di un altro pianeta, non rubano nulla a nessuno».

E' questo l'ordine d'arrivo della cronometro elite uomini di Bardolino, quinta prova dei Mondiali di ciclismo di Verona 2004

1. Michael Rogers (Aus) in 57'30»
2. Michael Rich (Ger) a 1'12»
3. Alexandre Vinokourov (Kaz) a 1'25»
4. Gustav Erik Larsson (Sve) a 1'34»
5. David Zabriskie (Usa) a 1'36»
6. MARZIO BRUSEGHIN (ITA) a 1'37»
7. Marc Wauters (Bel) a 1'56»
8. Fabian Cancellara (Svi) a 2'10»
9. Jose Ivan Gutierrez (Spa) a 2'23»
10. Uwe Peschel (Ger) a 2'28»

11. ANDREA PERON (ITA) a 2'32»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Foggia batte Cerignola 2-0nell'amichevole allo Zaccheria

Foggia batte Cerignola 2-0
nell'amichevole allo Zaccheria

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

Coppa Italia, sonora sconfitta per il Lecce: vince il Genoa 4-0

 
Atletica, la pugliese Palmisano

Bronzo per la pugliese Antonella Palmisano nella 20 km di marcia

 
Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

Foggia, Zambelli pronto a ricomnciare: siamo in rodaggio

 
Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

Lecce sul palco Genoa e la voglia di sgambetto

 
Galli vira sul nuovo Bari«Il mio progetto per ripartire»

Galli vira sul nuovo Bari: «Il mio progetto per ripartire». E il 26 si gioca col Bitonto

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 20 morti e feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS