Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 01:02

Del Neri ha firmato: è il nuovo tecnico della Roma

L'ex allenatore di Chievo e Porto subentra dunque, al di là della parentesi di Ezio Sella, al dimissionario Rudi Voeller, che a sua volta aveva preso il posto di Cesare Prandelli, costretto ad abbandonare la panchina giallorossa per motivi di famiglia
ROMA - Del Neri è il nuovo allenatore della Roma. L'ex tecnico di Chievo e Porto subentra dunque, al di là della parentesi di Ezio Sella, al dimissionario Rudi Voeller, che a sua volta aveva preso il posto di Cesare Prandelli, costretto ad abbandonare la panchina giallorossa per motivi di famiglia. Il tecnico, nato ad Aquileia 54 anni fa, presentato già oggi ufficialmente a squadra, stampa e tifosi. Sbarcato a mezzogiorno e mezzo circa all'aeroporto di Fiumicino con un volo di linea proveniente da Trieste, dalle 13.20, il tecnico ex Chievo è stato a Villa Pacelli, nel quartier generale del presidente della Roma, Franco Sensi. Del Neri è arrivato insieme al team manager giallorosso, Antonio Tempestilli, che era andato a prelevarlo all'aeroporto; si è presentato insieme ai suoi agenti Massimo Brambati e Alessandro Moggi della Gea.
«La Roma per me è un punto di partenza, il più importante della mia carriera». Così Gigi Del Neri nella sua prima conferenza stampa da allenatore della Roma. «Questa squadra per me è un punto di partenza - aggiunge Del Neri - per portare avanti un'idea di gioco. Qui le potenzialità sono molto alte, ci sono ottimi giocatori dal punto di vista tecnico ai quali ora serve di ritrovare serenità. Cassano? Chiacchiererò con tutti, non solo con lui. Le chiavi dello spogliatoio deve averle l'allenatore, è lui che 'guidà, l'importante è che ci sia il rispetto dei ruoli».
Un'anticipazione anche sul ruolo di Francesco Totti: «Totti è universale, è il leader di questa squadra, che deve prenderla per mano. Lui il suo lo dà sempre, nel mio modulo, anche per non snaturare quanto è stato fatto dai miei predecessori, giocherà alle spalle di una punta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione