Cerca

Barrichello in pole e Schumi ultimo nel GP di Cina

Il brasiliano fa segnare il miglior tempo delle qualificazioni (per la seconda volta nella stagione), mentre il campione del mondo partirà dal fondo a causa di un testa-coda. Raikkonen in prima fila. Ralf, al rientro, è quinto. Villeneuve dodicesimo (la corsa in diretta su Rai 1 dall 8 di domenica)
SHANGHAI - Sarà la Ferrari di Rubens Barrichello a partire in pole position nel primo storico Gran Premio di Cina che si disputerà sul futuristico circuito di Shanghai. Per il pluri-campione del mondo Michael Schumacher si ripete la situazione di Monza, dove un contatto in fase di partenza lo aveva relegato nelle retrovie. Schumi domani partirà dal fondo, dopo un improvviso testa-coda nelle prove di qualificazione.
Dietro a Barrichello ci sarà la McLaren di Kimi Raikkonen. In seconda fila partiranno invece Jenson Button (BAR) e Felipe Massa (Sauber). Ralf Schumacher, tornato con successo dopo l'incidente di Indianapolis, sarà al quinto posto della griglia di partenza. L'altro campione atteso al suo ritorno dopo un anno di assenza, l'ex-campione del mondo Jacques Villeneuve, non è andato con la sua Renault oltre il 123esimo posto.
Schumacher aveva cominciato bene la giornata, girando nelle qualificazioni col tempo di 1'33"185, che rimane il più veloce delle due giornate di prove. Barrichello ha infatti conquistato la pole con il tempo di 1'34"012 e Raikkonen è secondo con il tempo di 1'34"178. I problemi che ieri avevano portato il campione del mondo ad una delle peggiori prove della stagione - era stato ottavo e sedicesimo - sembravano risolti. Poi, alla prima curva del difficile circuito di Shanghai, l'improvviso testacoda. Sulle cause del quale sia Schumacher che altri ferraristi non sono riusciti a darsi una spiegazione. «Non ho ancora realizzato - ha detto il tedesco - si sia successo per un mio errore, ma non credo».
Come Schumi anche Barrichello e Raikkonen, che ieri non avevano brillato nelle prove libere, hanno nettamente migliorato le loro prestazioni, progresso attribuito da entrambi ad ad una giusta scelta delle gomme. Ieri molti piloti si erano lamentati delle condizioni della pista, giudicata «sporca e polverosa», problema inevitabile su un circuito totalmente nuovo. I collaudatori che nei mesi passati hanno provato la pista di Shanghai assicuravano che la situazione sarebbe migliorata in tempo per il gran premio d'inaugurazione ma, almeno per Schumacher e per l'italiano Giannmaria Bruni della Minardi, anche lui finito fuori pista durante il giro cronometrato, non è stato così.
Schumi è uscito alla prima curva, che costringe i piloti ad una brusca frenata, dalla quale si deve uscire in prima. Valutando le prime prove sulla pista molti piloti e tecnici pensano che quella di domani sarà una corsa «divertente» e che il nuovissimo circuito di Shanghai potrebbe riservare altre sorprese.

Questa la griglia di partenza del Gp della Cina in programma domani a Shanghai

1a fila
1. Rubens Barrichello (Bra, Ferrari) 1.34.012
2. Kimi Raikkonen (Fin, McLaren) +0'00"156

2a fila
3. Jenson Button (Gbr, Bar-Honda) 0'00"283
4. Felipe Massa (Bra, Sauber) 0'00"747

3a fila
5. Ralf Schumacher (Ger, Williams) 0'00"879
6. Fernando Alonso (Spa, Renault) 0'00"905

4a fila
7. Giancarlo Fisichella (ITA, Sauber) 0'00"939
8. Olivier Panis (Fra, Toyota) 0'00"963

5a fila
9. David Coulthard (Gbr, McLaren) 0'00"981
10. Juan Pablo Montoya (Col, Williams) 0'01"017

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400