Cerca

Calcio - La Juve vola, crollo del Milan

Nel terzo turno della serie A, i bianconeri sbancano il campo della Samp (0-3) e continuano la fuga, davanti a Lazio e Messina, che ha espugnato San Siro (Milan ko: 1-2). Lecce splendido contro la Roma all'Olimpico (2-2 e Bojinov capocannoniere). Adriano spinge l'Inter. Vincono anche Cagliari, Bologna e Reggina. pari senza reti in Chievo-Udinese e Palermo-Fiorentina
MILANO - Juve sempre più sola. Il fughino di Capello, a punteggio pieno, si può chiamare adesso fugone, dopo il 3-0 di Genova, dove hanno segnato ancora Trezeguet e Ibrahimovic, oltre a Del Piero su un discusso rigore.
Madama, spietata, ha approfittato delle disgrazie della decimata Sampdoria, volando sempre più in alto e sempre più sola in vetta alla classifica. Con Del Piero dall'inizio (ma non molto in evidenza), dopo la panchina di domenica, la squadra di Capello ha vinto anche se fra le contestazioni dei doriani e adesso ha due punti sulla Lazio che in dieci ha vinto a Brescia (che difesa: 9 gol in tre partite) e sul Messina che ha espugnato lo stadio di San Siro con merito. Tattica difensiva, ma squadra, quella di Mutti, che ha saputo ribaltare il risultato con un gran gol, quello di Zampagna. Quanto al Milan, in difficoltà contro il Messina di Mutti, evidentemente patisce gli avversari freschi e di «seconda fascia»: era successo anche in passato. Ora Ancelotti deve cercare di capire perché magari frugare fra i senatori pluridecorati per capire dove sta l'inghippo, visto che non funzionano nè la difesa, né l'attacco. Cinque punti di distacco dalla Juve indicano una situazione di disagio che avrà risvolti negativi: domenica sul campo della Lazio potrebbe arrivare la partita della svolta.
Chievo e Udinese si son divisi saggiamente un punto a testa e sono rimasti in buona posizione. Senza dimenticare il Cagliari che ha battuto il Siena ed è lì fra le prime e la Reggina che ha superato il Livorno (penultimo a un punto con il Parma), bisogna rilevare che l'Inter fra erroracci difensivi e momenti difficili, ha vinto finalmente una partita a Bergamo dove ha segnato ancora il prodigioso Adriano. La squadra di Mancini ha così spezzato la spirale perversa che le aveva impedito di vincere contro Chievo e Palermo. A Bergamo la beneamata ha trovato la formula migliore per vincere (anche se perigliosamente) e cominciato quella scalata ai posti che meglio le si aggradano. Non del solo Adriano -finalmente si può dire- è «ricco» l'attacco nerazzurro, ma hanno segnato anche Stankovic e il redivivo Recoba.
La Lazio (domenica ospiterà il Milan) merita una citazione perché, partita per un campionato di mezza classifica, sta facendo bene mentre la suggestiva sfida di Zeman ai suoi ex pupilli non è sfociata in risultati clamorosi, anche se nel contesto di una partita ricca di emozioni. La Roma, ancora nel guado di un momento poco felice e nonostante il recupero di uomini importanti (Cassano, Totti), si è fatta irretire dal frizzante Lecce di Zeman, in una gara che ha confermato il buon momento della giovane squadra salentina. Cassano si è fatto perdonare le marachelle, Totti ha fatto harakiri tirando male un rigore a cucchiaio e facendoselo parare da Sicignano.
Non è andata bene nemmeno al Palermo, poco fortunato contro una ben disposta Fiorentina. In coda, dove il Bologna ha vinto il derby di Parma, c'è gente ancora a zero punti: la Samp e il Brescia. In Italia pochi riescono ad aspettare pazientemente. Siamo pronti a scommettere che presto, come nelle usanze del calcio italico, qualche panchina salterà: tanto, di gente brava e disoccupata ce n'è. Così va la vita del pallone.

Risultati della terza giornata del campionato italiano di calcio di serie A

A Bergamo: Atalanta-Inter 2-3
A Brescia: Brescia-Lazio 0-2
A Cagliari: Cagliari-Siena 2-0
A Verona: Chievo-Udinese 0-0
A Milano: Milan-Messina 1-2
A Palermo: Palermo-Fiorentina 0-0
A Parma: Parma-Bologna 1-2
A Reggio Calabria: Reggina-Livorno 2-1
A Roma: Roma-Lecce 2-2
A Genova: Sampdoria-Juventus 0-3

Classifica del campionato di calcio di serie A dopo le partite della terza giornata

Juventus 9 3 3 0 0 8 0
Lazio 7 3 2 1 0 4 1
Messina 7 3 2 1 0 6 4
Cagliari 6 3 2 0 1 4 2
Udinese 5 3 1 2 0 4 0
Lecce 5 3 1 2 0 8 5
Inter 5 3 1 2 0 6 5
Reggina 5 3 1 2 0 3 2
Chievo 5 3 1 2 0 4 3
Palermo 5 3 1 2 0 2 1
Milan 4 3 1 1 1 5 4
Roma 4 3 1 1 1 6 6
Fiorentina 4 3 1 1 1 2 2
Siena 3 3 1 0 2 2 4
Bologna 3 3 1 0 2 2 4
Livorno 1 3 0 1 2 4 6
Atalanta 1 3 0 1 2 4 7
Parma 1 3 0 1 2 1 6
Sampdoria 0 3 0 0 3 1 6
Brescia 0 3 0 0 3 1 9.

Classifica marcatori dopo gli incontri della terza giornata del campionato di calcio di serie A

4 reti: Bojinov (Lecce), Trezeguet (Juventus), Montella (Roma);
3 reti: Adriano (Inter), Lucarelli (1 rigore-Livorno);
2 reti: Pazzini (Atalanta), Esposito e Suazo (Cagliari), Semioli (Chievo), Stankovic (Inter), Ibrahimovic (Juventus), Giacomazzi e Bjelanovic (Lecce), Giampà e Zampagna (Messina), Seedorf (Milan), Toni (Palermo), Bonazzoli (Reggina);
1 rete: Albertini e Budan (Atalanta), Locatelli e Petruzzi (Bologna), Caracciolo (Brescia), Cossato e Pellissier (Chievo), Miccoli e Dainelli (Fiorentina), Recoba (Inter), Nedved e Del Piero (1) (Juventus), Rocchi, Couto, S. Inzaghi (1) e Di Canio (1) (Lazio), Protti (Livorno), Parisi (1), Sullo (Messina), Shevchenko (1), Kakà e Pancaro (Milan), P. Cannavaro (Parma), Colucci (Reggina), Cassano e Mancini (Roma), Flachi (Sampdoria), Vergassola e Portanova (Siena), Di Michele, Di Natale, Fava e Jankulovski (1) (Udinese).

PROSSIMO TURNO (26/09/04,ore 15)

Bologna-Roma (sabato, ore 19)
Fiorentina-Sampdoria
Inter-Parma
Juventus-Palermo (sabato, ore 20,30)
Lazio-Milan (ore 20,30)
Lecce-Cagliari
Livorno-Atalanta
Messina-Chievo
Siena-Reggina
Udinese-Brescia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400