Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 00:07

E' di scena la Juve «San Nicola» blindato

Il Comune di Bari dichiara guerra ai vandali e ai parcheggiatori abusivi che in più di un’occa - sione hanno creato disagio ai tifosi all’esterno dello stadio San Nicola. E così da domenica, prima di campionato con Bari- Juventus, nei parcheggi a vigilare ci saranno pattuglie miste, formate cioè da polizia municipale affiancata da carabinieri, polizia e guardia di finanza
• Bus gratis per i tifosi e parcheggi custoditi
E' di scena la Juve «San Nicola» blindato
di DANIELA UVA 

«Uscito dallo stadio mi accingevo a tornare a casa quando mi sono accorto che alla mia macchina e a quella di un altro tifoso mancava una ruota. L’avevano rubata». Così raccontava alla «Gazzetta» un tifoso juventino reduce dal «Trofeo Tim» dello scorso 13 agosto. Una testimonianza fra tante, che parla di un San Nicola nelle mani di vandali e parcheggiatori abusivi. Talmente tanti che neanche gli agenti della polizia municipale riescono ad allontanarli dai marciapiedi fuori dai parcheggi autorizzati, dove a ogni partita prestano «servizio». 

E così, alla vigilia di Bari-Juventus - partita di cartello, ma purtroppo, anche partita a rischio viste le minacce fra le due tifoserie che da mesi viaggiano su internet - nel vertice ad hoc organizzato in questura si è deciso di istituire pattuglie miste, con il compito specifico di controllare i parcheggi, per allontanare malintenzionati e, soprattutto, le decine di parcheggiatori abusivi che puntualmente taglieggiano i tifosi. C’è chi applaude per quella che viene definita una «novità» necessaria. E chi, come il questore di Bari Giorgio Manari, ribadisce invece che «le pattuglie miste ci sono almeno da un anno e mezzo. Ogni domenica controlliamo i parcheggi del San Nicola. Il piano di sicurezza è esattamente lo stesso dello scorso anno». 

Con buona pace di chi, al termine di qualche gara, ha dovuto ricomprare fanali, pneumatici e cristalli. Novità o meno, nel summit si è deciso che le pattuglie composte da agenti della polizia municipale con l’ausilio di uomini dei carabinieri, polizia di Stato e guardia di finanza vigileranno proprio fra le auto in sosta. Per rispondere a un’esigenza evidenziata dal comandante della polizia municipale Stefano Donati proprio all’indomani del trofeo «Tim». «I parcheggiatori abusivi erano troppi - aveva ammesso. Era impossibile avere la meglio su tutti. Bisognerebbe, militarmente, impedirgli di agire». Detto, fatto. I militari sono in arrivo, per dare manforte proprio ai vigili in servizio al San Nicola. 

«Eliminare o anche soltanto ridurre da soli il fenomeno dei parcheggiatori abusivi o dei vandali è impossibile - spiega il consigliere comunale con delega alla polizia municipale, Emanuele Martinelli -. Per questo abbiamo chiesto pattuglie interforze, ottenendo l’approvazione della questura». 

Le pattuglie saranno formare da tre-quattro uomini, «un paio di agenti della polizia municipale e altri due carabinieri, poliziotti o finanzieri - conferma Martinelli -. Lo stadio sarà diviso in almeno tre zone. Ma ci sarà anche la Polstrada, sulla statale, e altri agenti della polizia municipale sulle strade comunali». In questo modo i problemi lamentati dai tifosi in occasione del trofeo «Tim» e, per quanto riguarda i parcheggiatori abusivi, per tutto lo scorso anno, dovrebbero essere risolti. «L’anno scorso c’erano solo sei vigili a controllare i parcheggi di tutto lo stadio - conclude Martinelli -. Con le pattuglie miste le forze a disposizione saranno maggiori e il contrasto a questi fenomeni sicuramente più efficace».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione