Cerca

Zeman torna a Roma: «Una gara come le altre»

Il boemo alla vigilia del match che vedrà il suo Lecce impegnato contro la squadra giallorossa: «Sono contento di ritornare dopo tanti anni e spero che la mia squadra faccia una bella figura. Il nostro atteggiamento sarà identico per tutto il campionato»
ROMA - Il suo ritorno a Roma «non è una rivincita. E' una partita come altre». Il solito Zeman si esprime in questi termini alla vigilia del match che vedrà il suo Lecce impegnato a Roma contro la squadra giallorossa che il tecnico boemo allenò negli anni passati contribuendo alla crescita di Francesco Totti. «Sono contento di ritornare dopo tanti anni e spero che la mia squadra faccia una bella figura» ha detto ancora Zeman nella conferenza stampa della vigilia. Elogi, tanti elogi per la sua ex squadra. «La Roma è tra le migliori quattro compagini del campionato. I valori sono quelli che sono. Dovesse avere qualche problema non sarebbe un eccezione, poiché è un fatto comune a tutte le squadre».
In merito al possibile atteggiamento tattico il boemo non vuole fare marcia indietro, come è nel suo stile: «Per abitudine credo non ci sia da cambiare, il nostro atteggiamento sarà identico per tutto il campionato, anche se qualche volta ci si può anche adattare alla situazione». Il tecnico dei leccesi si affretta a tenere a bada l'entusiasmo, soprattutto all'interno della sua squadra: «Mi auguro che tra la tifoseria ci sia ottimismo, noi invece dobbiamo restare con i piedi per terra. C'è ancora tanto da giocare, dobbiamo solo continuare a fare bene. I punti conquistati fino ad ora sono positivi perché alla squadra danno l'idea che si può giocare e, appunto, fare bene».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400