Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 00:15

Tiro a segno, bronzo alla Nardelli e ora Olimpiadi nel mirino

MONACO DI BAVIERA - Dai Mondiali di tiro asegno in corso di svolgimento a Monaco arriva un’altra medaglia per l’Italia, con conseguente 'pass' per le Olimpiadi di Londra 2012. La 23enne foggiana Eliana Nardelli ha infatti conquistato il bronzo nella gara di carabina 10 metri, chiudendo al terzo posto dietro le cinesi Yi Siling (oro) e Wu Liuxi (argento)
Tiro a segno, bronzo alla Nardelli e ora Olimpiadi nel mirino
MONACO DI BAVIERA - Dai Mondiali di tiro asegno in corso di svolgimento a Monaco arriva un’altra medaglia per l’Italia, con conseguente 'pass' per le Olimpiadi di Londra 2012. L’azzurra Eliana Nardelli ha infatti conquistato il bronzo nella gara di carabina 10 metri, chiudendo al terzo posto dietro le cinesi Yi Siling (oro) e Wu Liuxi (argento). 

Per gli azzurri del tiro a segno quella della 23enne foggiana Nardelli è la seconda medaglia, dopo l’oro di ieri vinto da Niccolò Campriani nella gara maschile. Si tratta anche della terza carta olimpica (che però nel tiro vanno alla nazione e non al singolo atleta, che quindi deve comunque guadagnarsi la convocazione per i Giochi) conquistata nei primi due giorni di competizioni. 

L'Italia ha ottenuto finora anche un bronzo ed una carta olimpica nel tiro a volo, grazie alla 18enne bolognese Jessica Rossi, che ieri si è piazzata terza nello skeet donne.

MEDAGLIA INASPETTATA
Un bronzo assolutamenteinaspettato. I Mondiali di tiro a segno riservano una sorpresa all’Italia, con il terzo posto, nella gara di della carabina 10 metri donne, della 23enne di Candela (Foggia) Eliana Nardelli, sul cui podio (che è valso anche una carta olimpica all’Italia) nessuno avrebbe scommesso una centesimo. Questa ragazza si era infatti classificata all’84/mo posto nella precedente edizione dei Mondiali, quella del 2006, ed attualmente era al n. 114 del 'ranking della federazione internazionale. 

“Non ci posso ancora credere – ha commentato l’azzurra -. Per me è un sogno che si realizza ma non credevo che sarei stata capace di salire sul podio mondiale già in questa edizione. Questo terzo posto mi darà la spinta per cercare di migliorarmi ulteriormente in futuro”.

La Nardelli è stata capace prima di raggiungere la finale, classificandosi al quarto posto nella fase eliminatoria, e poi di migliorarsi ulteriormente fino a raggiungere il terzo posto. Così alla fine quarta, facendo guadagnare una carta olimpica al suo paese (la prima in assoluto per l’Iran in vista di Londra 2012), si è piazzata la 18enne iraniana Mahlagha Jambozorg, che ha sparato con il velo e ha chiuso a quota 500.2, appena dietro il 501 della Nardelli.

Altri due pass olimpici (questa gara ne assegnava sei) sono andati alla Germania, mentre i primi due posti, oro ed argento, sono andati alle cinesi Yi Siling, 21enne che per vincere ha dovuto stabilire il nuovo primato del mondo di questa gara con 505.6 punti, e Wu Liuxi, leader del ranking internazionale e che finora aveva sempre fatto meglio della connazionale. 

Oggi ai Mondiali di tiro a segno si è svolta anche la gara della pistola libera uomini, e per l’Italia c'è stata la delusione-Di Donna. Il finanziere veronese che vinse l’oro olimpico nel 1996 ad Atlanta qui a Monaco non è praticamente mai entrato in gara, e alla fine si è piazzato soltanto al 40/mo posto, dietro anche all’altro azzurro Francesco Bruno (17/mo). L’oro è andato al giapponese Tomoyuki Matsuda, che ha preceduto il sudcoreano Lee Daem Yung (argento) ed il kazako Vyacheslav Podlesnyy (bronzo).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione