Cerca

Formula 1 - A Monza in pole Barrichello

Con il brasiliano ancora un'affermazione della Ferrari, che con Michael Schumacher ha già vinto il campionato di quest'anno. Diretta televisiva domenica 12 alle 13,10 su RaiUno • Il «patron» Luca di Montezemolo: «Questa gestione del "circus" ci costa troppo, bisogna cambiare metodi»
MONZA (Milano) - Uno dei due piloti della Ferrari, il brasiliano Rubens Barrichello, ha conquistato la "pole position" del Gran premio automobilistico di Formula 1 di Monza. La gara si disputerà domenica 12 settembre: diretta televisiva su RaiUno a partire dalle 13,10.

- Tripudio di bandiere rosse con il Cavallino rampante per la prima pole position stagionale di Rubens Barrichello. Davanti al proprio pubblico, la Ferrari regala alle migliaia di fans che già assiepano tribune, tribunette e prato del Parco di Monza in attesa di festeggiare il doppio successo iridato ottenuto con largo anticipo. Con Michael Schumacher che ha già messo in bacheca il settimo titolo piloti, il quinto consecutivo nell'era di Maranello e con il sesto titolo Costruttori già in tasca, oggi in primo piano c'era Rubens Barrichello. Il pilota di San Paulo ha superato se stesso, inanellando un giro perfetto. Nel primo settore fa segnare 26 secondi netti, nel secondo 27"1 e sul traguardo 1'20"089, nuovo record della pista dell'Autodromo Nazionale. Rubinho sorridente ha poi seguito il giro del proprio compagno di team, ma Michael Schumacher dopo un primo intermedio di 25"9, perdeva pochissimo nel secondo 27"3, ma alla seconda di Lesmo arrivava troppo largo, pagando sul traguardo oltre mezzo secondo su Barrichello. Un errore del campionissimo di Kerpen che impedirà domani ai tifosi delle «rosse» di vederle entrambe partire dalla prima fila. Juan Pablo Montoya, infatti, ha rovinato la festa a quelli del Cavallino, ottenendo un giro di 17 millesimi più veloce rispetto a quello di Schumacher.
Ma questo poco importa al cuore rosso che domani seguirà con trepidazione il Gran Premio d'Italia prima di lasciarsi andare ad una gioia infinita per festeggiare ancora una volta una stagione trionfale, senza precedenti e non solo nella storia della Ferrari ma anche in quella della Formula 1. Rubens Barrichello partirà dalla pole position e, se non si presenteranno problemi particolari, dovrebbe essere lui il pilota a salire sul gradino più alto del podio. Questa sarebbe anche una giusta ricompensa per chi nella Scuderia di Maranello ha sempre rispettato senza grandi rimpianti il ruolo di eterno secondo, risultando comunque indispensabile per vincere il titolo Costruttori. In gara, infatti, per quello che si è visto in questo week-end monzese ma anche nelle giornate di test della scorsa stagione, l'unico a poter insidiare la vittoria domani a Monza è solo Michael Schumacher. Montoya non crediamo che possa tenere il passo delle rosse in gara, così come Fernando Alonso, autore del quarto tempo con la prima delle Renault. Né le pur sempre veloci BAR-Honda, che oggi occupano la terza fila con Takuma Sato e Jenson Button, sembrano ancora pronte per la prima vittoria. Le McLaren, come al solito, dopo un venerdì in primo piano, sono retrocesse nelle file di rincalzo. Kimi Raikkonen è in quarta con otto decimi di ritardo da Barrichello e David Coulthard è decimo a quasi un secondo. Tra di loro l'altra Williams di Antonio Pizzonia, che non si è ripetuto dopo il secondo tempo nelle pre qualifiche e Jarno Trulli, con la seconda Renault.
Solo in ottava fila con il quindicesimo tempo, la Sauber di Giancarlo Fisichella, davanti al compagno Felipe Massa; mentre Giorgio Pantano partirà dalla penultima fila con la seconda Jordan e le Minardi - dopo l'exploit di Spa - schierate in ultima con Bruni buon ultimo dietro al compagno Baumgartner.
Ottiene così la pole per il Cavallino a Monza davanti ai tifosi della marca di Maranello, davanti a Montoya. Seconda fila per Schumacher e Alonso, terza per Sato e Button. Raikkonen scatter5 dalla quarta fila accanto a Pizzonia, mentre Trulli si lancerà dalla quinta assieme a Coulthard.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400