Cerca

L'Ostuni è salvo: pagherà il Comune (23mila euro)

di ALDO GUAGLIANI
OSTUNI - È stato scongiurato sul filo di lana il pericolo che l’Ostuni Sport, non si iscrivesse al campionato di serie D, anzi, che scomparisse. L’intervento del sindaco, per il momento, è riuscito a salvare la squadra di calcio ostunese che rischiava seriamente di scomparire dal panorama sportivo locale e regionale.
L'Ostuni è salvo: pagherà il Comune (23mila euro)
di Aldo Guagliani

OSTUNI - È stato scongiurato sul filo di lana il pericolo che l’Ostuni Sport, non si iscrivesse al campionato di serie D, anzi, che scomparisse. L’intervento del sindaco, per il momento, è riuscito a salvare la squadra di calcio ostunese che rischiava seriamente di scomparire dal panorama sportivo locale e regionale.

L’impegno di pochi, coordinati dal sindaco, Domenico Tanzarella, e dal consigliere comunale Pierluigi Sozzi, ancora una volta, è riuscito ad evitare il peggio e venerdì mattina, il sindaco Tanzarella, accompagnato dal consigliere regionale, Giovanni Epifani, dal consigliere comunale Sozzi, dal direttore sportivo, Lauro Gallo, hanno provveduto a mettere a punto tutti i documenti necessari per formalizzare l’iscrizione al campionato nazionale di serie D.

«Grazie anche al contributo diretto e personale – ha sottolineato il primo cittadino di Ostuni - di Franco D’Amico e Antonio Sannelli, si è potuto mettere insieme la somma di 23 mila euro necessari per provvedere all’iscrizione».

Già come l’anno scorso, il sindaco Tanzarella e il consigliere regionale Epifani, hanno anche provveduto a sottoscrivere e a rinnovare la fideiussione bancaria per l’importo di 37 mila euro anch’essa necessaria per ottenere l’iscrizione e, nel primo pomeriggio di venerdì, è arrivata al sindaco la comunicazione da Roma che rendeva noto che l’operazione era andata in porto favorevolmente e quindi l’Ostuni calcio era ancora a pieno titolo del campionato nazionale di serie D.

«E’ evidente che a questo punto – ha concluso il sindaco - tutti i tifosi e gli imprenditori di Ostuni se vorranno continuare quest’esperienza, si facciano avanti, partecipino attivamente perché il compito del sottoscritto e di quei pochi amici, è terminato dopo questa recidiva, reiterata infra quinquennale che si ripete ormai per il quarto anno consecutivo e quindi, personalmente e a nome degli altri amici che si sono spesi, sono stanco di questa situazione che si ripresenta puntuale e immancabile come una sciagura, ogni mese di luglio di ogni anno. Faccio gli auguri all’Ostuni Calcio ma, allo stesso tempo mi auguro che vi sia una partecipazione, ognuno per quanto nelle proprie possibilità, con la speranza che la partecipazione e l’impegno vadano oltre le parole e siano un impegno sostanziale per sostenere lo sport nella nostra città altrimenti faccia la fine che merita. Io e i miei amici abbiamo, per il momento, evitato una fine ingloriosa e la cancellazione dell’Ostuni Sport dal novero delle società calcistiche di rilievo della nostra Regione ma ora diciamo basta»!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400