Cerca

Calcio - Per il Napoli rinvio al Tar Lazio

Ogni decisione al futuro del Calcio Napoli è rimessa ai giudici del Tar del Lazio. Le possibilità che la squadra possa disputare la prossima stagione in serie B sono ridotte al minimo
Calcio - Per il Napoli rinvio al Tar Lazio
NAPOLI - Il giudice della sesta sezione feriale del Tribunale civile di Napoli, Antonio Mungo, chiamato a pronunciarsi sui provvedimenti adottati dallo stesso Tribunale partenopeo sul blocco del campionato di serie B e sull'appartenenza del titolo sportivo del Napoli calcio, ha ravvisato un difetto di giurisdizione in entrambi i casi, rinviando la questione al Tar del Lazio.
Secondo quanto riferiscono i legali delle parti in causa, il giudice Mungo, ravvisando un difetto di giurisdizione ha anche revocato i precedenti provvedimenti di urgenza adottati dal tribunale partenopeo relativi al blocco del campionato di serie B e alla titolarità del titolo sportivo del Calcio Napoli.
Per effetto del provvedimento adottato dal giudice della sesta sezione feriale del tribunale civile di Napoli, Antonio Mungo, le possibilità che il Napoli possa disputare la prossima stagione in serie B sono ridotte al minimo.
Ogni decisione al futuro del Calcio Napoli è rimessa ai giudici del Tar del Lazio che, a quanto si è appreso, si riuniranno la prossima settimana.

«Abbiamo sempre sostenuto che il conflitto di giurisdizione fosse qualcosa di insuperabile. Quel che dispiace, anche come tifoso del Napoli, è che si è perso un mese di tempo». Questo il primo commento di uno dei legali della Figc, Astolfo Di Amato all'ordinanza del giudice del Tribunale Civile partenopeo, Antonio Mungo che ha rinviato tutto alla competenza del Tar del Lazio.
«Adesso dobbiamo guardare avanti - ha aggiunto il legale - e vedere di fare tutto il possibile per il Napoli, ripartendo dalle carte federali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400