Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 13:05

Il Lecce ha riscattato Mazzotta Lo sponsor potrebbe essere Enel

350mila euro sono serviti ad assicurarsi la metà del cartellino del calciatore. Si tratta del terzo acquisto in questa prima fase di mercato, anche se in effetti, altre operazioni come quelle di Desto e Donati dell’Inter e Pettinari e Sini della Roma, sono già perfezionate, ma manca soltanto mettere il nero su bianco. Nella prossima stagione forse sulle maglie il marchio dell'azienda nazionale di energia elettrica
Il Lecce ha riscattato Mazzotta Lo sponsor potrebbe essere Enel
di Massimo Barbano

LECCE - Qualcosa si muove per lo sponsor. Nella prossima stagione il Lecce potrebbe avere sulle maglie il marchio di una grande azienda nazionale, nientemeno che l’Enel. Una scelta non casuale, visti i grossi investimenti che la società nazionale dell’Energia elettrica ha in Puglia con la presenza di due megacentrali proprio nel Brindisino. A inoltrare la richiesta è stato il presidente della Provincia Antonio Gabellone che ha scritto al presidente dell’Enel Piero Gnudi e all’amministratore delegato Fulvio Conti rimarcando il coinvolgimento dell’Ente elettrico come un’azienda bene identificata sul territorio e anche grazie all’impegno dello stesso Enel sui temi della sostenibilità ambientale. Ora si attendono risposte.

Intanto, dopo Olivera e Bertolacci, il Lecce mette al sicuro un altro importante tassello della sua formazione. Ieri è stato esercitato il diritto di riscatto della comproprietà con il Palermo per il terzino Antonio Mazzotta: 350mila euro, che sono serviti ad assicurarsi la metà del cartellino del calciatore che, naturalmente, resterà a Lecce, ultima sede dove ha giocato. Si tratta, in un certo qual modo, del terzo acquisto del Lecce in questa prima fase di mercato, anche se in effetti, altre operazioni come quelle di Desto e Donati dell’Inter e Pettinari e Sini della Roma, sono già perfezionate, ma manca soltanto mettere il nero su bianco. Nel frattempo si attende la risposta dell’Inter per il centrocampista sloveno Krhin, mentrestringono i tempi per l’acquisizione del centrocampista dell’Università Cattollica del Cile Silva. Le distanze sono ormai vicine. Il Lecce ha fatto la sua offerta di un milione di dollari, il club cileno ne vuole un milione e mezzo, ma l’accordo potrebbe trovarsi. Infine si segue l’attaccante finlandese Porokara, 26 anni, dell’Orebro Sk.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione