Cerca

Lecce cerca Krhin e Silva In piedi l'affare Giacomazzi

Pausa di riflessione in attesa che Benitez decida cosa fare del centrocampista sloveno che però è richiesto da numerose squadre di serie A. Stand by per il centrocampista cileno. La richiesta in dollari (un milione e 500mila) è troppo esosa. L’offerta per il prolungamento a Giacomazzi è stata fatta. Dipende da lui accettare un contratto flessibile a seconda della categoria in cui si giocherà nei prossimi tre anni
Lecce cerca Krhin e Silva In piedi l'affare Giacomazzi
di Massimo Barbano 

LECCE -  Si spera nell’interista Krhin. Pausa di riflessione in attesa che Benitez decida cosa fare del centrocampista sloveno che però è richiesto da numerose squadre di serie A (Napoli, Palermo, Parma Udinese, oltere naturalmente al Lecce).

Stand by per il centrocampista cileno dell’Università cattolica Silva. La richiesta in dollari (un milione e 500mila) è troppo esosa per un ruolo che non fornirà un investimento in prospettiva, ma unicamente un capitale da ammortizzare negli anni.

Possibile l’arrivo di Benassi comesecondo portiere se Petrachi e Gabrieli, come sembrerebbe, saranno mandati altrove per avere più possibilità di giocare.

Si vagliano le offerte di Aureliano Torres, centrocampista della nazionale paraguaiana, attualmente ai Mondiali del Sudafrica e del brasiliano Marcio Azevedo, ventiquattrenne terzino offensivo dell’Atletico Paranaense.

Non rientra nei piani del Lecce il difensore finlandese Fortin dell’Ascoli. Potrebbe rientrare invece l’attaccante Antenucci, ma la strada è difficile.

L’offerta per il prolungamento del contratto a Giacomazzi è stata fatta. Ora dipende da lui accettare un contratto flessibile a seconda della categoria in cui si giocherà nei prossimi tre anni o prendere l’offerta di un triennale a reddito fisso che gli viene offerto da qualche altro club.

Da considerarsi invece ormai «liberi» Angelo e Belleri in scadenza di contratto al 30 giugno. Nessun contatto in questi giorni, si presume siano già in accordo con altre squadre. Analoga la situazione di Di Michele anche se è possibile in questo caso qualche margine in più di trattativa.

Forse si trova l’accordo con il Piacen za per Cacia sulla base del rinnovo della compartecipazione e prestito allo stesso Piacenza. Le divergenze sono sul contributo che il Lecce dovrebbe pagare per integrare il pagamento dello stipendio al giocatore. Nulla da fare con l’Arezzo per Baclet: si andrà alle buste. Per Munari ed Esposito si continua a trattare rispettivamente con Palermo e Genoa per evitare la lotteria delle buste.

Tulli (Piacenza), Cozzolino (Como), Benvenga (Varese) e Di Silvestro (Siracusa), a meno di colpi di scena dovrebbero andare alle società che già detengono la metà dei rispettivi cartellini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400