Cerca

Angelozzi prepara lo sprint Bari prova a evitare le buste

«Nervi saldi, settimana decisiva». Così parlò il ds Angelozzi dalla sua Sicilia, dove ha trascorso il week end appena trascorso in attesa di gettarsi nella settimana delle comproprietà. Oggi il direttore sportivo farà una breve apparizione a Bari, prima di dirigersi nuovamente a Milano. «Credo che fra domani e dopodomani si capirà meglio»
Angelozzi prepara lo sprint Bari prova a evitare le buste
di Fabrizio Nitti

BARI - «Nervi saldi, settimana decisiva». Così parlò Guido Angelozzi dalla sua Sicilia, dove ha trascorso il week end appena trascorso in attesa di gettarsi nella settimana delle comproprietà. Oggi il direttore sportivo farà una breve apparizione a Bari, prima di dirigersi nuovamente a Milano. «Credo che fra domani e dopodomani si capirà meglio quale potrà essere l’evolversi della situazione. È inutile discutere di altro se prima non sarà chiaro il futuro di Bonucci. Una volta incassato il giusto per il difensore, vireremo su quelle che sono le altre questioni aperte. A proposito, sia Coda che Sauro, entrambi difensori, ci sono stati offerti».

Mercato difficile, difficilissimo per il club biancorosso, che si ritrova quasi «prigioniero» del gioiello che ha lanciato in orbita e costretto a sgomitare fra società che possono disporre di maggiore liquidità. La sensazione è che qualcuno, più di qualcuno, stia facendo una sorta di ostruzionismo più o meno occulto nei confronti del Bari (piace, ad esempio, Ghezzal del Siena: Angelozzi e Perinetti ne hanno già discusso; ma sul giocatore puntualmente ieri si è precipitato il Genoa, club con il quale il Bari aveva nei mesi scorsi già fissato il prezzo di Bonucci...). Bene fa Angelozzi a tenere duro, a non mostrare segni di cedimento in questa snervante trattativa, ma l’impressione è che la soluzione «buste» per Bonucci alla fine non vada davvero ad agevolare il Bari. Che incasserebbe denaro, ma non certo cifre da riversare poi sul mercato per acquistare gente del calibro di Almiron e Barreto. Senza dimenticare che andrebbe ridiscusso anche Meggiorini, il cui procuratore nei giorni scorsi è venuto allo scoperto dicendo che Genova rossoblù sarebbe un’ottima soluzione per il suo assistito.

Ventura, rientrato sabato dalle vacanze, è in silenziosa attesa. E non è escluso che fra martedì e mercoledì raggiunga Angelozzi a Milano per tastare con mano la situazione. Venerdì è il termine ultimo per trovare un accordo con il Genoa, sempre che prima il Bari non decida di girare alla Juve la sua metà di Bonucci (conguaglio da definire e metà di Almiron). Il tecnico, come è noto, ha da tempo chiesto alla società di puntellare la squadra con cinque-sei giocatori, gente abbordabile sotto l’aspetto economico e comunque adatta a interpretare il suo pensiero calcistico. Non resta che attendere...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400