Cerca

Lippi: al neo-sposo Cassano auguro tante cose belle Foto: gli sposi - Il video

«Faccio tutti i miei auguri ad Antonio Cassano, perché ottenga tante cose belle in tutta la sua vita. Gli auguro di ottenere ciò che desidera, nella sua professione e nella sua vita, che conta di più». E' il messaggio che Marcello Lippi invia a Cassano, l’indomani del suo matrimonio
• Il giorno del sì per Antonio Cassano e Carolina
• Fascetti tra gli ospiti, mentre grandi assenti i Matarrese
• Per Antonio e Carolina viaggio di nozze tra Polinesia e Figj
Lippi: al neo-sposo Cassano auguro tante cose belle Foto: gli sposi - Il video
NELSPRUIT (SUDAFRICA) – «Faccio tutti i miei auguri ad Antonio Cassano, perché ottenga tante cose belle in tutta la sua vita. Gli auguro di ottenere ciò che desidera, nella sua professione e nella sua vita, che conta di più». E' il messaggio che Marcello Lippi invia a Cassano, l’indomani del suo matrimonio. 

«Non ha importanza chi ha detto che si augura che l’Italia vada avanti» ha aggiunto il ct, nella consueta intervista esclusiva a Raisport, nell’ambito dell’accordo tra Federcalcio e tv pubblica. «Le cose personali lasciamole a casa». 

Lippi ha poi parlato del caso Anelka-Domenech e del rapporto tra allenatore e giocatori. «In generale, un ct deve ottenere dai suoi soldati risultati importanti, anche senza avere particolare feeling – ha detto – ma credo che se riesce a ottenere una sintonia con il suo esercito, poi questi soldati danno di più al loro generale».

ANTONIO E CAROLINA ED UN MATRIMONIO SOBRIO
Fantantonio è giunto alle 16.30 a bordo di un Suv con i vetri oscurati, accolto dai body guard
(riconoscibili da una sgarciante cravatta a strisce bianco nere) che avevano bloccato la strada, transennato il sagrato e aperto grandi ombrelli per impedire che giornalisti e curiosi potessero fotografare gli sposi. Tutto per via di una esclusiva che sarebbe stata venduta ad un settimanale. Visibilmente emozionato e teso, elegantissimo in completo blu con gilet e cravatta argento. Cassano è entrato in chiesa ad occhi bassi, salutando in fretta alcuni degli invitati. Prima e dopo di lui, lungo la stretta via che termina a Portofino, un flusso continuo di shuttle affittati per l'occasione, per accompagnare gli ospiti, un centinaio tra amici e parenti di Bari e di Genova, luoghi d’origine degli sposi.

Bellissima nel suo abito bianco panna disegnato da Andrea Odicini, con un grande fiocco sulla schiena ed un lungo strascico di satin, un velo a coprire parzialmente il viso, la neo-signora Cassano, con un mano un bouquet di roselline bianche, si è fatta scudo degli ombrelli della security nascondendosi agli occhi indiscreti dei curiosi, oltre un centinaio.

Al momento della Comunione solo Carolina, emozionata ed in lacrime, si è avvicinata all’altare: Antonio, dichiaratamente laico, ha rinunciato. 
Una favola a lieto fine per il figlio di Bari vecchia salito nei quartieri alti del calcio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400