Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 15:03

Lecce, cinque tasselli aspettando tutto il resto

Munari, Baclet, Cacia ed Esposito, quattro operazioni complesse che stanno bloccando il mercato. Perchè se, per i primi due, la difficoltà sarà quella di trattenerli, per gli ultimi due, per opposte ragioni è l’esatto contrario. In questa situazione poi, il Lecce dovrà andare ad affrontare il mercato in entrata che comporterà investimenti soprattutto per quanto riguarda il centrocampo
Lecce, cinque tasselli aspettando tutto il resto
di Massimo Barbano

LECCE - Munari, Baclet, Cacia ed Esposito, quattro operazioni complesse che stanno bloccando il mercato del Lecce. Perchè se, per i primi due, la difficoltà sarà quella di trattenerli, per gli ultimi due, per opposte ragioni è l’esatto contrario.

Cominciamo da Baclet. L’Arezzo sembrava disponibile a lasciarlo al Lecce (300mila euro il prezzo pattuito per il riscatto), ma negli ultimi giorni c’è stato un irrigidimento e la trattativa si è complicata.

Complicazioni anche per Munari sul quale il Palermo ha pensato di tornare sui suoi passi e riprenderlo. Le difficoltà sono complicate anche dall’offerta allettante per l’atleta che, da una parte avrebbe la possibilità di esordire in Europa League, dall’altra dovrebbe verosimilmente lottare per la salvezza. Trattativa in stand by, ma c’è fiducia di poter trovare un accordo.

Delle altre due la trattativa finanziariamente più impegnativa è quella di Esposito. Troppo oneroso riprendersi la metà anche se il Genoa mette sul piatto il difensore Diego Angelo, si dovrà trovare un’altra formula, come un rinnovo di compartecipazione e il prestito ad un terzo.

Stessa strategia va seguita anche per Cacia, anche se si può fare strada anche l’ipotesi che l’attaccante possa rimanere a Piacenza attraverso un giro «interno» fra le due società che detengono il cartellino e cioè, rinnovo della comproprietà e prestito del Lecce al Piacenaza, senza il quale il gioccatore andrebbe nella squadra dove ha giocato per ultimo e cioè il Lecce. Una via d’uscita di emergenza si troverà, ma, di certo, non ci saranno gli introiti sperati (due milioni e 900mila euro per Esposito, due milioni e 500 per Cacia), perchè le controparti non riscatteranno.

In questa situazione poi, il Lecce dovrà andare ad affrontare il mercato in entrata che comporterà investimenti soprattutto per quanto riguarda il centrocampo. Allo stato attuale, gli acquisti certi sono quelli di Olivera, Pettinari e Destro per l’attacco, Donati e Sini per la difesa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione