Cerca

Blasi vuole il Brindisi 1912 è stato presidente del Taranto

L’ex senatore e attuale consigliere regionale Curto alla «Gazzetta: «Ho parlato con l'imprenditore di Manduria. Mi ha espresso la volontà di rilevare la società. Irrilevante se avrà o meno il sostegno delle istituzioni, ma ne parlerò con il sindaco Mennitti e con il presidente della Provincia Ferrarese. È evidente che subito dopo sarà lo stesso Blasi a trattare con loro»
Blasi vuole il Brindisi 1912 è stato presidente del Taranto
di Franco De Simone

BRINDISI - «Ho parlato con Gigi Blasi, è stato presidente del Taranto. Mi ha espresso la sua volontà a rilevare la dirigenza del Brindisi. È irrilevante il fatto che abbia o meno il sostegno delle Istituzioni. Certo, qualora ci fosse un intervento di Provincia e Comune, non lo disdegnerebbe di certo. Oggi, ne parlerò con il sindaco Domenico Mennitti e con il presidente dell’Amministrazione provinciale, Massimo Ferrarese. È evidente che subito dopo sarà lo stesso Blasi a trattare con loro». È quanto ha riferito alla «Gazzetta», nel tardo pomeriggio di ieri l’ex senatore della Repubblica ed attuale consigliere regionale, Euprepio Curto.

Ora, senza voler batter a tutti i costi la grancassa, ben sapendo quale e quanta sia l’attesa negli ambienti cittadini sulla questione-calcio, viene quasi scontato affermare che, come sempre, dopo la tempesta arriva il sereno ed in tal senso verrebbe voglia di sostenere che il Brindisi Football 1912 potrebbe aver trovato il «santo salvatore». Condizionale d’obbligo. Però, sembra proprio che la questione sia sul punto di trovare la via giusta.

Se Gigi Blasi dovesse confermare per filo e per segno quanto ha riferito all’ex senatore Curto, allora il futuro prossimo del sodalizio brindisino potrebbe per davvero sembrare sereno.

Intanto c’è da dire che l’intervento dei fratelli Domenico e Giovanni Barretta è stato quanto meno salutare. L’aver assicurato l’iscrizione del sodalizio al campionato, ha fatto trarre un bel sospiro di sollievo all’intero ambiente. E di ciò va dato atto ai Barretta senior, rispettivamente padre e zio del presidente Francesco e del vice presidente Giuseppe, i quali in tempi non sospetti avevano esternato il desiderio di rassegnare le dimissioni dall’incarico ricoperto per sei anni. Quindi, anche se la famiglia Barretta uscirà di scena dal mondo del calcio giocato, a loro dovrà essere riconosciuto l’impegno concreto per aver fatto il possibile per cercare di portare il Brindisi in Prima Divisione. Di conseguenza, ai Barretta senior e agli junior la gratitudine di quanti hanno a cuore le sorti di Brindisi.

Ma veramente usciranno dalla scena i Barretta? Pare che Gigi Biasi, per quanto è dato sapere, sarebbe disponibile a che la collaborazione potesse continuare. È fin troppo evidente, comunque, che la decisione finale spetterebbe unicamente a Francesco e Giuseppe Barretta, con i quali Blasi potrebbe incontrarsi già oggi, magari dopo aver avuto un primo abboccamento do Mennitti e Ferrarese, entrambi dichiaratisi favorevoli a che la vicenda possa concludersi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400