Cerca

Il premio D'Arrigo va al barlettano Mennea

Sarà consegnato il prossimo 24 giugno nel Teatro Antico di Taormina di Catania. L'olimpionico di atletica leggera riceverà il premio conferito come ogni anno a chi, così come il celebre deltaplanista ed etologo scomparso prematuramente nel 2006, è «riuscito a superare i propri limiti fisici, culturali e scientifici, raggiungendo risultati memorabili»
Il premio D'Arrigo va al barlettano Mennea
CATANIA - E' l'olimpionico di atletica leggera Pietro Mennea il vincitore del quarto premio Angelo D’Arrigo, conferito come ogni anno a chi, così come il celebre deltaplanista ed etologo scomparso prematuramente nel 2006, è “riuscito a superare i propri limiti fisici, culturali e scientifici, raggiungendo risultati memorabili”. 

“Dopo due anni – spiega Laura Mancuso, moglie di D’Arrigo e presidente della Fondazione intitolata al deltaplanista – in cui abbiamo conferito il riconoscimento a un grande divulgatore scientifico come Piero Angela e a una studiosa di livello mondiale come l’astrofisica Margherita Hack, la nostra scelta è caduta su chi è riuscito, con imprese che sono rimaste nella memoria di tutti, a promuovere gli ideali più sani dello sport. Così come Angelo è stato capace di allenare il proprio corpo al massimo per superare i limiti dell’aria, Mennea, con volontà e determinazione, è riuscito a infrangere, sulla terra, record fino a quel momento considerati inarrivabili. Il premio sarà consegnato il prossimo 24 giugno nel Teatro Antico di Taormina nell’ambito della serata “Ad ali spiegate”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400