Cerca

Legadue chiama l’Assi Ostuni ma c’è il problema palazzetto

Sarà solo un sogno d'estate o una realtà concreta? Se il Siena aveva interrotto l'avventura nei play-off nell'ultimo campionato, ora le porte del secondo campionato nazionale sembrano riaprirsi per la società ostunese, che ha ricevuto un'email a firma della Legadue contenente un invito a presentare formale domanda di ripescaggio
Legadue chiama l’Assi Ostuni ma c’è il problema palazzetto
OSTUNI - Sarà solo un sogno d'estate o una realtà concreta? Improvvisamente Ostuni rivede la Legadue. Se il Siena aveva interrotto l'avventura nei play-off nell'ultimo campionato, ora le porte del secondo campionato nazionale sembrano riaprirsi per l'Assi Basket Ostuni. La società ostunese ha ricevuto un'email a firma della Legadue, presieduta da Marco Bonamico, contenente un invito a presentare formale domanda di ripescaggio nel campionato di Legadue. E dagli uffici bolognesi indiscrezioni rivelano, di una graduatoria di possibili squadre da ripescare, dove la società del dimissionario presidente Tomaselli, sarebbe nei primi posti.

Voci non confermate, che lasciano, però ben sperare su un epilogo positivo della vicenda. C'è tempo fino al 16 giugno per presentare la domanda d'iscrizione con riserva al prossimo campionato di Legadue. Ma per poter ambire a questo salto di categoria sono tante le incognite da risolvere: prima fra tutte la questione palasport. Il «Palagentile» di Ostuni è omologato per poco più di 1000 posti: questo vuol dire che servirebbero degli interventi notevoli e immediati alla struttura per permettere di ottemperare alla richiesta della Legadue di «un impianto di gioco conforme alle prescrizioni tecniche e di sicurezza stabilite, ed avente la capienza minima inderogabile di almeno 2.500 spettatori».

Altra questione da tenere in stretta considerazione è quella del budget. Ancora senza una risoluzione definitiva la ricerca del primo sponsor. Ma allo stesso tempo, sembra indispensabile, soprattutto in questa prospettiva di possibile ripescaggio, il sostegno di altri imprenditori, per allargare la base societaria e poter puntare con decisione alla realizzazione del sogno Legadue.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400