Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 23:57

Matera non può sbagliare la gara che vale la serie A2

Mercoledì sera il PalaSassi ospiterà gara due della finale playoff di pallavolo femminile contro il Mattarello Trentino nella serie che vede il sestetto lucano in vantaggio per 1-0 dopo il travolgente successo ottenuto all’andata in terra trentina. I favori del pronostico pendono dalla parte di Picerno e compagne, ma Biamonte avverte: «Si riparte da zero»
Matera non può sbagliare la gara che vale la serie A2
di Nanni Veglia

MATERA - «Adesso non possiamo assolutamente sbagliare. C’è tanta voglia di festeggiare davanti al nostro pubblico, e lo faremo mercoledì sera». Le parole di Daniela Biamonte rappresentano quelle di tutta la Master Group e fotografano pienamente l’atmosfera che si respira nel clan biancazzurro alla vigilia dell’appuntamento più importante della stagione. 

Domani sera il PalaSassi ospiterà gara due della finale playoff con il Mattarello Trentino Volley, una finale che vede il sestetto di Gianni D’Onghia in vantaggio per 1-0 dopo il travolgente successo ottenuto all’andata in terra trentina. I favori del pronostico pendono dalla parte di Paola Picerno e compagne, che tuttavia conoscono benissimo l’entità della posta in palio e la rabbia di un’avversaria che farà di tutto per tenere aperta la serie e tornare a giocarsi tutto in gara tre in casa sua. 

«Si riparte da zero, come se non fosse accaduto nulla in gara uno - spiega l’esperto opposto di origini piemontesi -. Siamo consapevoli che non sarà facile, ci attende una battaglia e non sottovalutiamo affatto l’avversario. Non dobbiamo pensare che è ormai fatta, questo sarebbe il più grave errore, ma dovremo scendere in campo col coltello tra i denti e non concedere nulla alle trentine, proprio come abbiamo fatto all’andata. Sappiamo, di contro, che loro non hanno più nulla da perdere, vogliono riscattare il passo falso dell’andata e tornare in corsa per la promozione, ma noi non abbiamo alcuna intenzione di tornare a Trento sabato prossimo, in una trasferta già lunga e impegnativa, che a quel punto diventerebbe davvero dura. Bisogna chiudere il conto davanti ai nostri tifosi». Un conto che Matera ha messo dalla parte propria grazie ad una straordinaria prestazione in trasferta in gara uno, dove si è avuta una gran dimostrazione di forza e superiorità che fa ben sperare in vista del prossimo match. «Siamo state impeccabili, soprattutto dal punto di vista psicologico. L’approccio alla gara è stato eccezionale, visto che loro si aspettavano di vincere, davanti al pubblico amico e ad una cornice di alto livello».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione