Cerca

Mercoledì 18 Ottobre 2017 | 15:05

Coach Perdichizzi ha sottoscritto il nuovo accordo con l’Enel Basket

Il tecnico siciliano si avvia così a diventare il coach che potrà vantare più presenze in assoluto sulla panchina della società brindisina. Quello di serie A1 maschile che inizierà il prossimo 17 ottobre, per colui che a giusta ragione è stato definito l’icona della pallacanestro siciliana, sarà il quarto campionato consecutivo
Coach Perdichizzi ha sottoscritto il nuovo accordo con l’Enel Basket
BRINDISI - Il tecnico siciliano si avvia così a diventare il coach che potrà vantare più presenze in assoluto sulla panchina della società brindisina. Quello che inizierà il prossimo 17 ottobre, per colui che a giusta ragione è stato definito l’icona della pallacanestro siciliana, sarà il quarto campionato consecutivo.

L’accordo, comunque atteso perché era stato definito già lo scorso marzo dai dirigenti (il vice presidente Giuseppe Marinò in testa) con il procuratore del coach Virginio Bernardi, è stato sottoscritto nella serata di ieri. Proprio com’era stato ventilato nei giorni scorsi. E per quanto è dato sapere, con reciproca soddisfazione delle parti.

È scontato che al coach siciliano sia stato riconosciuto l’ottimo lavoro svolto in ventidue mesi di permanenza a Brindisi, conquistando due promozioni. La qual cosa non avveniva più da ventinove anni. Un tempo trascorso nel limbo dei vari campionati minori, fra grandi attese e macro delusioni. Fino a quando Brindisi ha optato che era giunto il momento di cambiare: via Paolo Moretti, inviso a buona parte dei giocatori, ed ecco l’arrivo di Giovanni Perdichizzi: 21 gennaio 2008. Una «chiamata» fortemente sostenuta dal direttore generale Antonello Corso, difesa a spada tratta da tutti i dirigenti quando qualcosa non ha girato per il verso giusto, concedendo al tecnico ed all’uomo Perdichizzi quel credito fiducia che lui, poi, ha ampiamente ripagato.

Così, dopo la conferma della possibilità di ampliamento del palaElio, del rinnovo del contratto di sponsorizzazione con il colosso mondiale dell’energia, Enel, ecco la terza notizia, il prosieguo dell’attività del tecnico le cui parole preferite, dopo una vittoria o un insuccesso, è «azzeriamo e ripartiamo». Chissà se lo dirà anche questa volta.

Ciò che in ogni caso è certo è che lui ha saputo costruire i suoi successi su principi fondamentali: lealtà, entusiasmo, perseveranza, abilità, equilibrio, fiducia. Continuando su questo modello impronterà il lavoro che lo vedrà tornare con più entusiasmo di prima nella massima serie.

Franco De Simone

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione