Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 22:49

Vinci, stop forzato salta Birmingham

Nella settimana storica per il tennis italiano, con il trionfo di Schiavone al Roland Garros (prima italiana a vincere il secondo torneo più importante al mondo dopo Wimbledon), buone notizie arrivano anche dalla tennista tarantina Roberta Vinci. Perlomeno dal punto di vista della classifica, perché i problemi fisici la stanno tenendo lontana dai campi
Vinci, stop forzato salta Birmingham
di ANGELO LORETO

TARANTO - Nella settimana storica per il tennis italiano, con il trionfo di Francesca Schiavone al Roland Garros (prima italiana a vincere il secondo torneo più importante al mondo dopo Wimbledon), buone notizie arrivano anche dalla tennista tarantina Roberta Vinci. Perlomeno dal punto di vista della classifica, perché i problemi fisici la stanno tenendo lontana dai campi.

Il secondo turno raggiunto al torneo parigino seconda tappa del Grande Slam (dove è stata eliminata dalla brindisina Flavia Penetta con un doppio 6-1) le ha permesso di scalare sette posizioni nella graduatoria mondiale aggiornata ieri, passando dalla 60ma alla 53ma posizione del ranking in cui per la prima volta nella storia due italiane sono contemporaneamente nella top 10, con la Schiavone numero 6 e la Pennetta numero 10. Robertina, con i suoi 1190 punti, si trova solamente a 55 punti di distanza dalla barriera delle prime 50 giocatrici del mondo, mentre in doppio è al numero 44.

Per lei però gli ostacoli più grandi non stanno arrivando dalle avversarie, ma dall'infortunio ad un piede che già le aveva dato fastidio nella finale di Barcellona persa un mese fa contro la Schiavone e che le ha reso problematico il cammino negli ultimi trenta giorni. Fino a spingerla a rinunciare al torneo inglese di Birmingham iniziato ieri, l'appuntamento che inaugura la stagione sull'erba che porta a Wimbledon (dal 21 giugno). La Vinci è al momento a Roma dove si sta sottoponendo a sedute di fisioterapia che si spera possano risolvere il problema ed evitare di compromettere una stagione che era iniziata decisamente bene (anche in vista della finale di Fed Cup a novembre negli Usa).

Robertina finora nel 2010 ha un bilancio in singolare di 17 vittorie e 13 sconfitte. Ha raggiunto la finale di Barcellona e il terzo turno agli Australian Open, Miami e Indian Wells. Ancora meglio in doppio dove, con Sara Errani, ha vinto i tornei di Marbella e Barcellona e raggiunto la finale ad Acapulco (20-9 il suo bilancio stagionale).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione