Cerca

Incertezza Barreto il Bari vira su Eder

C’è il rischio che il Bari perda definitivamente il brasiliano? A sentire radio mercato la sensazione è forte ed il rischio è concreto. Sul bomber brasiliano che per due anni ha fatto le fortune biancorosse, sarebbe piombato il Siviglia, formazione che ha chiuso al quarto posto il campionato spagnolo, guadagnando i preliminari di Champions League
Incertezza Barreto il Bari vira su Eder
di Fabrizio Nitti 

BARI - C’è il rischio che il Bari perda definitivamente Paulo Vitor Barreto? A sentire radio mercato la sensazione è forte ed il rischio è concreto. Sul bomber brasiliano che per due anni ha fatto le fortune biancorosse, sarebbe piombato il Siviglia, formazione che ha chiuso al quarto posto il campionato spagnolo, guadagnando i preliminari di Champions League. La concorrenza di un club così «pesante», rende la situazione per il Bari più complicata.

Nel frattempo oggi Angelozzi dovrebbe avere un colloquio con Licio Zilli, procuratore di Barreto. Sarà l’occasione per capire fino in fondo i margini di manovra e soprattutto se l’interesse del Siviglia è reale. Il Bari ha voglia di trattenere il brasiliano, Ventura lo ha esplicitamente richiesto. Assume i contorni del mistero, dunque, la trattativa. Il contatto telefonico in programma oggi fra Zilli e Angelozzi servirà quanto meno a fare luce su questo nuovo ostacolo. «Barreto ha offerte dall’estero? La concorrenza nel mercato è naturale. Noi faremo il possibile per tenerlo», spiega il dirigente barese.


Il Bari, però, continua a scandagliare anche il mercato delle punte, al di là degli sviluppi che potrà prendere la trattativa per Barreto (l’augurio, ovviamente, è che il bomber resti in Puglia). Angelozzi ha chiesto notizie all’Empoli per un altro brasiliano, cioé Citadin Martins Eder, 27 reti e 35 presenze nel campionato di B concluso da poco. L’Empoli sta trattando la cessione definitiva del calciatore con un club straniero; se l’affare dovesse saltare, la società toscana potrebbe deviare sulla cessione della comproprietà del brasiliano, il cui cartellino si aggira sui 10-12 milioni di euro.

In attesa di risolvere l’intricata situazione legata alla comproprietà di Bonucci (e di Meggiorini, altrettanto importante visto il rendimento e la giovane età dell’attaccante veneto) con il Genoa, il direttore sportivo biancorosso Guido Angelozzi continua il suo giro di orizzonti. Intanto, non va esclusa a priori la pista che conduce nuovamente a Ranocchia. Il giocatore sembra indirizzato verso l’Inter, che ha deciso di investire sul forte difensore che il Bari ha lanciato in A. Ma il club nerazzurro alla fine potrebbe decidere di «prestare» lo stopper reduce dall’intervento al ginocchio al club barese.


Domani, invece, potrebbe sancirsi il doppio scambio con il Livorno: in Toscana la coppia Carobbio-De Vezze, in biancorosso Knezevic-Pulzetti. Ma al mosaico di Ventura mancherebbe ancora un centrocampista centrale, sempre in attesa di conoscere gli sviluppi su Almiron. A Ventura, comunque, piace il «regista» torinese Gael Genevier, francese che il tecnico ha già avuto modo di allenare a Pisa. Genevier, già inseguito all’epoca di Conte, è in prestito al Torino, tornerà al Siena. Il suo desiderio è quello di giocare in A. Petrachi, «d.s.» granata, vorrebbe tenerlo in Piemonte, soprattutto in caso di salto in A (il Torino giocherà la doppia finale playoff contro il Brescia); Conte, nuovo allenatore del Siena, vorrebbe tenersi il centrocampista. A proposito di «granata». Sta chiudendo decisamente alla grande il «biancorosso» Statella, esterno d’attacco in prestito. Il club granata, però, vanta un diritto di riscatto sul calciatore. Solo se la società torinista dovesse... dimenticare il particolare, Statella tornerà al Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400