Cerca

Orlando delusa è quarta in Friuli

«No, non sono contenta. Potevo far meglio in questa gara ma sono arrivata stanca. Ci sarà il tempo, però, per rifarmi». È un po’ delusa la campionessa d’Italia juniores in carico di tiro al piattello del piazzamento nella graduatoria finale conquistato nel Gran Prix internazionale europeo giovanile, giunto alla settima edizione. Gara che si è disputata tra sabato e domenica a Porpetto, in Friuli
Orlando delusa è quarta in Friuli
di Filippo Mele

MONTALBANO JONICO  - «No, non sono contenta. Potevo far meglio in questa gara ma sono arrivata stanca a Porpetto. E mi sono classificata quarta. Ci sarà il tempo, però, per rifarmi». È un po’ delusa Virginia Orlando, campione d’Italia juniores in carico di tiro al piattello, del quarto posto nella graduatoria finale conquistato nel Gran Prix internazionale europeo giovanile, giunto alla settima edizione. Gara che si è disputata tra sabato e domenica a Porpetto, in Friuli. 

La manifestazione fa parte del secondo Shotgun cup, circuito che si disputa in tre tappe: una a Suhl in Germania, già disputata, una in Italia, appunto quella di Porpetto, ed una che si disputerà a Orimattila, in Finlandia, alla fine di agosto. Ed Orlando si è già aggiudicata la vittoria a Suhl. Sarà di sicuro protagonista, perciò, dello spareggio che assegnerà la vittoria finale del torneo che sarà giocata tra le prime due di ognuna delle tre tappe. 

E ieri sono le prime due sono state Libuse Jahodova, una tiratrice della repubblica ceca, e l’azzurra Nausica Cirillo, di Milano. Orlando è entrata nella finale a sei al quarto posto con 63 piattelli abbattuti e si è confermata quarta con 21 centri nello spareggio. Ricordiamo che il Gand prix internazionale, la prima manifestazione in Europa dedicata ai giovani, ha richiamato in Italia i migliori tiratori in erba del vecchio continente. In pedana si sono affrontati ben 140 tiratori divisi nelle varie discipline provenienti da 14 nazioni. Insomma, è stata una festa dello sport con la sfilata delle rappresentative nazionali nella cerimonia di apertura, venerdì pomeriggio, tenuta a battesimo dall’oro di Pechino 2008, Chiara Cainero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400