Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 07:40

Katà, un bronzo europeo del Centro tecnico lucano

Da Varsavia, dove si sono disputati i campionati europei a squadre per regioni, il terzetto femminile lucano, composto da Morena Vulpis, Gabriella Lomurno e Alessandra Petragallo si sono ben disimpegnate nel più ambito palcoscenico continentale Guidate da Anna Maria Zaccaro e già campionesse d’Italia a squadre, hanno condotto, nella categoria cadette-junior, un gran torneo
Katà, un bronzo europeo del Centro tecnico lucano
MATERA - Una squadra lucana nell’elite del katà europeo. È tornata a casa con una prestigiosa medaglia di bronzo la spedizione del Centro tecnico regionale di Basilicata da Varsavia, dove si sono disputati i campionati europei a squadre per regioni. A conquistarla è stato il terzetto femminile lucano, composto da Morena Vulpis, Gabriella Lomurno e Alessandra Petragallo, le tre atlete del Centro Karate Zaccaro, che si sono ben disimpegnate nel più ambito palcoscenico continentale. 

Le ragazze materane, guidate da Anna Maria Zaccaro e già campionesse d’Italia a squadre, hanno condotto, nella categoria cadette-junior, un gran torneo, passando di diritto il primo turno e superando la Bielorussia al secondo per 4-1, raggiungendo così la finale di poule. La corsa verso l’oro si è però interrotta nella sfida con la forte Spagna, ma le forti atlete del Ctr hanno reagito nel ripescaggio contro la Francia, liquidata con un netto 5-0, e hanno agguantato il terzo gradino del podio. 

«Le ragazze ci tenevano a conquistare l’alloro più prestigioso, e quindi un pizzico di rammarico c’è stato – commenta Anna Maria Zaccaro -; ma nel complesso il bilancio è da considerarsi positivo, raggiungere il podio nella massima competizione europea rappresenta un grande risultato e alla fine ha emozionato me e le ragazze». Non è andata benissimo, invece, la prova della squadra maschile, composta da Fabio Di Lecce, Marino Onofrio e Alessandro Siano. Nella prova senior e al cospetto di circa venti squadre, i ragazzi materani, qualificati di diritto al secondo turno, si sono arresi al secondo turno alla Turchia si stretta misura per 3-2, ma non sono stati ripescati a causa del mancato accesso alla finale di poule da parte dei turchi, poi comunque giunti terzi.

In definitiva, un risultato che nel Ctr è stato accolto con grande soddisfazione, in particolare da parte del presidente della Fijlkam regionale Giuseppe Attico e del responsabile del settore karate Claudio Di Stefano. 

[n.veg.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione