Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 04:07

Taranto corteggia Di Gennaro Il brasiliano Paulinho un’ipotesi

Le idee sono più chiare. «Voglio una punta che sappia giocare in coppia o in un tridente» svela Brucato, ufficialmente al lavoro con la società per costruire la squadra della prossima stagione nella Prima Divisione. «Abbiamo già una lista di giocatori che vorremmo prendere, ma ne sapremo di più a campionati finiti» ha tirato il freno l’allenatore, ieri nella sede di Roccaporena che ospiterà il ritiro dal 18 luglio
• Foggia, riflessione sul futuro
Taranto corteggia Di Gennaro Il brasiliano Paulinho un’ipotesi
di FABIO DI TODARO

TARANTO - Le idee sono più chiare. «Voglio una punta che sappia giocare in coppia o in un tridente» svela Giuseppe Brucato, ufficialmente al lavoro con la società per costruire il Taranto della prossima stagione. «Abbiamo già una lista di giocatori che vorremmo prendere, ma ne sapremo di più a campionati finiti» ha tirato il freno l’allenatore, ieri in visita con Marras nella sede di Roccaporena che ospiterà la squadra in ritiro dal 18 luglio.

La strategia per il futuro è certa. L’attacco è sotto la lente di ingrandimento. Brucato, in prima persona, si è informato sulla possibilità di arrivare a Francesco Di Gennaro, poco utilizzato dal Verona (13 partite e 2 gol) nonostante il corposo investimento compiuto a gennaio: 600mila euro per la comproprietà dal Gallipoli. «Ma ora è impossibile prevedere il suo futuro» si è lasciato scappare Donato Di Campli, procuratore che ieri ha incontrato l’entourage rossoblù in Umbria. Il Taranto vuole ricucire un rapporto incrinatosi a gennaio, con le difficili cessioni di Correa e Felci. E per farlo gli ha già chiesto notizie di Damiano Zanon e Tommaso Coletti, terzino e mediano del Pescara, ancora in corsa per andare in B e di Gianluca Sansone, esterno offensivo di proprietà del Siena (ma nell'ultima stagione tra le fila del Lanciano).

Sono altri nomi presenti sull’elenco compilato da Brucato, chiamato a fare i conti con un mercato che potrà sbloccarsi solo dopo aver alleggerito il monte stipendi. L’altra ipotesi suggestiva, ma difficile da raggiungere, riguarda il brasiliano Paulinho, reduce da un’ottima stagione a Sorrento (15 reti in 33 gare) e di proprietà del Livorno. Altro obiettivo sarebbe la punta Afredo Donnarumma (capocannoniere nei Primavera), di proprietà del Catania. Poi si guarda anche al Perugia, il cui futuro sarà più chiaro dopo il 10 giugno, quando si apriranno le buste per assegnare il titolo sportivo a una nuova cordata. Aniello Cutolo, reduce da una buona stagione a Crotone, e Alessio Campagnacci, in comproprietà tra gli umbri e il Giulianova, sono altri attaccanti funzionali al progetto tattico che ha in mente Brucato. Da cui, probabilmente, oggi verrà escluso Corona: l’incontro tra D’Addario, l’attaccante e il procuratore Liberti ha già il sapore dell’addio.

TESSERA DEL TIFOSO, 23 PRENOTAZIONIIl Taranto fa sapere che ieri sono state prenotato 23 «tessere del tifoso». Lo strumento è indispensabile per sottoscrivere l’abbonamento annuale a tutte le partite interne e inoltre seguire le tra sferte dei rossoblù anche in presenza di limitazioni.
TIFOSI PER RUSSOParte l’11 giugno l’avventura azzurra di Nicola Russo con la nazionale di Lega. ll «Trofeo Angelo Dossena» verrà trasmesso in diretta su Sky dalle semifinali. La Taranto Sport comunica che domani e domenica, dalle 12 alle 12,30 e dalle 19 alle 19,30, Russo incontrerà presso la sede di via Martellotta tifosi e simpatizzanti per fare dono di fotografie autografate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione