Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 16:20

Lecce a «metà» tra promozione e voglia di primato

Ancora un rinvio della festa per gli oltre 2500 tifosi del Lecce che si erano recati a Vicenza. Quasi certamente, la promozione in serie A arriverà domenica prossima in casa contro il Sassuolo. Al Lecce manca soltanto un punto per essere certo della promozione, ma sarebbe un punto che non garantirebbe la prima posizione. I numeri sono chiari. A 75 punti c’è la certezza della promozione matematica, ma non quella del primo posto; a 77 (basterebbero 76, ma è una quota dove il Lecce non può arrivare), c’è la serie A e la certezza del primo posto
Lecce a «metà» tra promozione e voglia di primato
di MASSIMO BARBANO 

LECCE - I numeri sono chiari. A 75 punti c’è la certezza della promozione matematica, ma non quella del primo posto; a 77 (basterebbero 76, ma è una quota dove il Lecce non può arrivare), c’è la serie A e la certezza del primo posto. Viceversa, restando a 74 non ci sarebbe neanche la certezza della promozione, perchè, in tal caso, le vittorie contestuali di Brescia e Cesena, manderebbero il Lecce ai playoff. 27 

COMBINAZIONI - In effetti la possiblità che il Lecce non centri l’obiettivo della serie A è assolutamente remota, un solo caso su 27 per una percentuale del 3,7% e si verificherebbe se il Lecce perdesse col Sassuolo e Brescia e Cesena vincessero entrambe. Negli altri 26 casi (96,7%) sarà serie A. 

LO SCUDETTO DELLA B - Qualche incertezza in più per quanto riguarda il primo posto che, va precisato, contrariamente a voci che si sono sparse, non comporta alcun premio in denaro, ma soltanto la Coppa, lo scudetto della serie B che i rappresentanti della Lega (e domenica dovranno essere presenti su tre campi) assegneranno alla squadra pri-ma classificata della categoria. 

PRIMO POSTO IN BILICO - Delle 27 combinazioni possibili, esistono 10 casi, nei quali il Lecce non arriverebbe primo. Una percentuale del 37,04%, quindi un rischio sen-sibilmente maggiore di quello per il quale si potrebbe perdere la promozione diretta che è veramente esiguo. Va detto, che in caso di vittoria questo non si verificherebbe in nessun caso. La perdita del primo posto avverrebbe invece in caso di pareggio col Sassuolo e contestuale vittoria del Brescia, qualsiasi sia il risultato del Cesena, oppure di sconfitta del Lecce e, in questo caso basterebbe la vittoria di una sola delle due inseguitrici. 

CHECK UP-SASSUOLO - Ma le ipotesi pessimistiche, sia pure possibili sulla carte, sono legate essenzialmente alle motivazioni di classifica del Sassuolo, che, obiettivamente, non dovrebbero essere tali da indurre i prossimi avversari del Lecce a giocare una partita di straordinaria intensità per vincerla, ad appena quattro giorni dal primo impegno play off. La molla che potrebbe spingere gli emiliani a giocare non per vincere, ma per pareggiare (perchè è questo il risultato che basta loro) è quella di mantenere il quarto posto, privilegiato rispetto al quinto e il sesto nella griglia play off. Un quarto posto che il Sassuolo raggiungerebbe in qualsiasi caso se Torino e Cittadella pareggiassero nello scontro diretto. Se invece il Torino vincesse, a parità di classifica avulsa, varrebbe la differenza reti generale che vede gli amiliani a +3 sul Toro. In definitiva il Sassuolo potrebbe anche perdere con un gol di scarto a Lecce se il Torino non vincesse con due. Se invece a prevalere dovesse essere il Cittadella, al Sassuolo servirebbe comunque un punto per arrivare a pari punti con i veneti e avvalersi della migliore classifica negli scontri diretti. Insomma, come si vede, il Sassuolo non dovrebbe avere grossissime preoccupazioni. 

RISSA IN AUTOGRILL - E’ stata una domenica nera sulle autostrade. Dopo gli scontri a Vicenza prima della partita (di cui abbiamo riferito ieri) con i tifosi del Crotone che si recavano a Cittadella, alcuni tifosi del Lecce sono rimasti coinvolti al ritorno in un altro episodio di violenza nei pressi di Mondolfo (Pesaro), nella stazione di servizio Metauro Ovest. Qui, alcuni sostenitori del Pescara che tornavano da Reggio Emilia per i play off di C1, hanno aggredito i sostenitori del Lecce con pietre e bastoni rapinandone alcuni di denaro e sciarpe giallorosse. Le targhe dei teppisti sono state segnalate alla polizia stradale che li hanno identificati ed arrestati poco dopo. Il bilancio è di nove arresti (anche per rapina agravata) e di due agenti contusi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione