Cerca

Andria, quanti «cerotti» ma Papagni non molla

Da sostituire tre squalificati (Pomante, Di Simone e Mezavilla) per la gara di andata col Giulianova nei playout della Prima Divisione di calcio. Proprio il pacchetto arretrato è il reparto che subirà le maggiori modifiche. A sostituire gli indisponibili potrebbero essere i giovani Ceppitelli (al centro) e Nicolao (a sinistra). Per il centrocampo, invece, l’inserimento di Iennaco appare scontato in cabina di regia con Paolucci
Andria, quanti «cerotti» ma Papagni non molla
di Aldo Losito

ANDRIA - Tranne Lacarra e Giorgetti, mister Papagni può contare su un gruppo altamente competitivo per centrare la tanto agognata salvezza in Prima divisione. L’Andria ha ripreso a gran ritmo gli allenamenti in vista della prima sfida playout di Giulianova, in programma domenica in terra d’Abruzzo.

L’Andria ha cancellato il recente passato e guarda avanti con determinazione e massimo impegno. Gli abruzzesi sono arrivati ultimi in classifica, ma non per questo sono da sottovalutare. Papagni deve sostituire i tre squalificati (Pomante, Di Simone e Mezavilla) e deve assestare la nuova difesa. Proprio il pacchetto arretrato è il reparto che subirà le maggiori modifiche, con inevitabile abbassamento della media età. A sostituire gli indisponibili potrebbero essere i giovani Ceppitelli (al centro) e Nicolao (a sinistra). Per il centrocampo, invece, l’inserimento di Iennaco appare sempre più scontato, in cabina di regia con Paolucci.

Altre indicazioni si potranno ricavare dalle prossime sedute di allenamento. Intanto, stanno andando a ruba i biglietti per la trasferta. I tifosi andriesi potranno tornare a seguire i propri beniamini lontano da casa e si preparano ad un esodo in massa. I tagliandi messi a disposizione dalla società abruzzese sono 800 e sono già quasi tutti esauriti. Per questioni di sicurezza, i tifosi andriesi si potranno muovere solo con pullman organizzati dai gruppi ultras ed è sconsigliato utilizzare auto proprie. Restando in tema tifosi, anche il settore ospiti dello stadio «Degli Ulivi» potrà tornare agibile in occasione del ritorno del 30 maggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400