Cerca

Gallipoli alla deriva arriva un’altra tegola

Il club è in Prima Divisione di calcio. E domani l'ex patron Barba comparirà innanzi alla Disciplinare della Figc per discutere il deferimento per presunte irregolarità amministrative: il procuratore Stefano Palazzi ha chiesto per lui un anno di squalifica, 20mila euro di ammenda alla società e 3 punti di penalizzazione da scontarsi nella stagione corrente (e quindi ormai «inoffensivi»)
Gallipoli alla deriva arriva un’altra tegola
GALLIPOLI - «Cronaca di una morte annunciata». Ezio Rossi definisce così la matematica retrocessione del suo Gallipoli, arrivata domenica pomeriggio dopo il pareggio tra Crotone e Mantova. «Ho ricevuto troppi complimenti e pochi punti: una situazione che mi stanca. Avrei preferito il contrario. Perché giocare le ultime due gare? In campo andremo a dimostrare la voglia di giocare, magari qualche calciatore tenterà di mettersi in mostra per la prossima stagione. Sicuramente vogliamo garantire la correttezza del campionato».

Ieri il Giudice Sportivo ha scelto di non squalificare il tecnico torinese, che a Reggio era andato in escandescenza al 28’ del secondo tempo, quando ha rivolto una espressione irriguardosa all’indirizzo dell’arbitro: invece di comminare una o più giornate di stop, il giudice Gianpaolo Tosel ha scelto la sanzione pecuniaria: 3mila euro più un’ammonizione con diffida. Quanto ai calciatori a disposizione per la gara di domenica contro il Piacenza, il tecnico deve fare di necessità virtù: avrà a disposizione gli stessi giocatori portati a Reggio Calabria (forse recupererà Centi): «Ai ragazzi che hanno giocato sabato scorso va fatto un applauso, anche se il pareggio del Mantova è stato l’epilogo di una cronaca di una morte annunciata». Si avvicina intanto un’altra data importante per il Gallipoli, anche se non più determinante: domani Vincenzo Barba comparirà innanzi alla Disciplinare per discutereil deferimento per presunte irregolarità amministrative: il procuratore Stefano Palazzi ha chiesto per lui un anno di squalifica, 20mila euro di ammenda alla società e 3 punti di penalizzazione da scontarsi nella stagione corrente (e quindi ormai «inoffensivi»).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400