Cerca

Il cerchio si stringe Bari punta su Osti

Si va verso la soluzione del caso. Il nuovo direttore sportivo potrebbe sbarcare nei primi giorni della prossima settimana. La fumata bianca, insomma, è nell’aria, con buona pace di tutti perché c’è da rifinire un progetto e riavviarne un altro dopo l’addio di Perinetti. Fra comproprietà, cessioni di gente in esubero, risoluzioni di intricate vicende (tipo Barreto e Almiron), molto ci sarà da fare
• Bari-Fiorentina: torna Gillet
Il cerchio si stringe Bari punta su Osti
di Fabrizio Nitti

BARI - Si va verso la soluzione del caso. Il nuovo direttore sportivo potrebbe sbarcare a Bari nei primi giorni della prossima settimana. La fumata bianca, insomma, è nell’aria, con buona pace di tutti perché c’è da rifinire un progetto e riavviarne un altro dopo l’addio di Perinetti. Fra comproprietà, cessioni di gente in esubero, risoluzioni di alcune intricate vicende (tipo quella di Barreto; o di Almiron), molto ci sarà da fare in casa barese. In attesa dell’ultimo turno di campionato, domenica in casa contro la Fiorentina.

Nella hit parade dei dirigenti biancorossi, Carlo Osti, che però piace anche all’Udinese di Pozzo, ha scalato rapidamente posizioni, mettendo in fila la concorrenza. Restano, staccati, gli altri candidati, in particolare Angelozzi e Castagnini. Per loro la strada potrebbe riaprirsi soltanto se la soluzione Osti dovesse improvvisamente saltare.

La scelta dei Matarrese è praticamente compiuta, ma non basterà perché Osti possa cominciare a lavorare. C’è da fare i conti con l’Atalanta, società con la quale Osti è sotto contratto ancora per un anno. La retrocessione in B, l’indecisione dei Ruggeri nel proseguire al timone del club atalantino, potrebbero rappresentare però la via di fuga.

Appese le scarpe al chiodo dopo due scudetti vinti con la «Signora» (1980-81 e 1981-82) e una carriera spesa anche fra Udinese, Atalanta, Avellino e Piacenza prima di chiudere con la Virescit di Bergamo, l’ex difensore nato a Vittorio Veneto nel 1958, è passato poi a mansioni dirigenziali. La sua nuova carriera è iniziata nella Ternana, per passare poi in successione temporale ad Alzano, Treviso e Lazio. Nel maggio del 2006 ha accettato la proposta dell'Atalanta, nella quale svolge mansioni di direttore sportivo.

«La mia massima aspirazione è riportare l’Atalanta in serie A»: Osti ha risposto così in merito alle voci di un suo possibile arrivo al Bari. «Ho un contratto con il mio club fino al 2011 - aggiunge - non lascio la barca in un momento difficile, dopo una retrocessione. Se poi il presidente Ruggeri, nei prossimi programmi, avesse disegni differenti, allora il discorso potrebbe cambiare».

Intanto è stata ufficializzata la tournee messicana a cui il Bari parteciperà a fine campionato. La squadra biancorossa, partirà martedì 18 maggio e rientrerà in Italia il 25. Durante questa settimana, la squadra di Ventura disputerà un'amichevole contro il Cives G. a Cancun. La gara che si giocherà il 22 maggio verrà disputata alle ore 20 locali (in Italia sarà già il 23). Ovviamente non partiranno i nazionali impegnati con le proprie rappresentative.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400