Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 12:48

Barletta e Brindisi fanno festa giocheranno entrambi i playoff

Questo è il verdetto giunto al termine di una giornata di Seconda Divisione di calcio che ha visto i baresi vincere 2-0 il derby col Monopoli e portarsi a cinque punti dal Siracusa (sconfitto sul campo della Cisco Roma, 3-2), posizionandosi al quarto posto. Così la giovane banda di Lello Sciannimanico centra un traguardo storico confermando di essere fra le protagoniste del girone B nella stagione regolare
• Al Brindisi basta il pareggio
• Manfredonia, la salvezza c’è
• Melfi, riscatto in trasferta
• Noicattaro può evitare i playout
Barletta e Brindisi fanno festa giocheranno entrambi i playoff
Barletta-Monopoli 2-0

BARLETTA: Di Masi 6, Cutrupi 6,5, Legittimo 6, Menicozzo 6, Gambuzza 7, Marchetti 6,5, Simoncelli 7 (dal 44' st Lanotte sv), Muwana 7, Shiba 6 (dal 26' st Cavaliere sv ), Rescio 6,5 (dal 34' st Manganaro 6,5), D'Allocco 6,5. A disp. Vurchio, Romeo, Bendjemia, Stefanini. All. Sciannimanico
MONOPOLI: Pellegrino 6, Vincenti 6, Scrò 6,5, Bonfardino sv (dal 19' pt Lanzolla 6), Bizzarri 6, Terracciano 6 (dal 25' st Costantino sv), Iannazzo 6 (dal 22' st Lisi sv), Tranchina 6, Caracciolese 6, Pollidori 6,5, Loseto 6,5. A disp. Corno, Caccavale, Ciminà, Colella. All. Chiricallo
ARBITRO: Fabbri di Ravenna
RETI: 12' pt Simoncelli, 42' st Manganaro
NOTE – Ammoniti: Terracciano, Lanzolla, Manganaro. Angoli 4-3 per il Monopoli. Tempi di recupero: 2’ pt, 3’ st. Spettatori 2500 circa di cui un centinaio di tifosi ospiti. Prima della partita il capitano del Barletta Muwana ha deposto fiori davanti alle gigantografie di Mino e Giacomo in curva nord, nel secondo anniversario della morte avvenuta due anni fa, poco prima della partita. Mentre Marcello Chiricallo ha ricevuto dal presidente del Barletta Francesco Sfrecola una targa-ricordo per i quattro anni trascorsi sulla panchina biancorossa.

BARLETTA - Il Barletta esulta: è nei playoff. Questo è il verdetto giunto al termine di una giornata che ha visto i biancorossi vincere 2-0 il derby col Monopoli e portarsi a cinque punti dal Siracusa (sconfitto sul campo della Cisco Roma, 3-2), posizionandosi al quarto posto. Così la giovane banda di Lello Sciannimanico centra un traguardo storico confermando di essere fra le protagoniste del girone B nella stagione regolare.

Il derby col Monopoli è stata «partita vera». Contrariamente alle «maldicenze», i biancoverdi dell’ex tecnico biancorosso Marcello Chiricallo, pur rimaneggiati e con la salvezza già acquisita, hanno onorato sino in fondo l’impegno. Di contro il Barletta dell’ex allenatore biancoverde Sciannimanico aveva la necessità di vincere e ci è riuscito sfoderando una prestazione determinata e giocata con assoluta concentrazione.

Alla fine, in buona sostanza, la differenza l’hanno fatta le motivazioni. Quelle di un Barletta che non si è smarrito, per l’ennesima volta, di fronte alla pressione e all’emozione dell’obiettivo da raggiungere.

Purtroppo il fair-play e la correttezza in campo sono state precedute dagli incidenti accaduti prima della partita. All’arrivo dei tifosi del Monopoli, scortati dalle forze dell’ordine sino allo stadio, ci sono stati momenti di tensione fra le opposte tifoserie: del lancio di oggetti ha fatto le spese un poliziotto che si è procurato la distorsione ad un ginocchio. La situazione si è poi normalizzata, senza ulteriori strascichi.

Nel Barletta è rientrato Muwana, mentre Shiba ha giocato al posto dello squalificato Infantino. Monopoli senza diversi titolari, colpa di acciacchi e infortuni. Fra questi: Mastrolilli, Cortesi, Di Miceli, Lanzillotta, Volpe, Corsi.

L’avvio di gara è scoppiettante. Subito al 1’ Rescio in velocità non riesce a coordinarsi per colpire bene su uno spiovente. Il Barletta spinge, Monopoli replica e riparte con ordine. All’11’ Di Masi para un tiro velenoso di Loseto. Ma dopo un minuto c’è l’1-0 di Simoncelli, lesto ad approfittare di una palla recuperata sulla trequarti e involarsi a rete per la battuta vincente. Sul vantaggio, il Barletta gioca con tranquillità e controlla un Monopoli deciso a giocarsela. Si combatte su ogni palla a centrocampo. Al 22’ Pellegrino respinge una botta di D’Allocco su calcio piazzato. Al 35’ Cutrupi effettua mette al centro, l’estremo biancoverde sventa in fallo laterale. Al rientro dall’intervallo, la partita è più vibrante. Ancora pericoloso Loseto al 4’ con un tiro al volo, fuori. Il Monopoli insiste: all’11’ Terracciano ci prova dalla distanza, senza esito. Al 14’ Menicozzo non da forza ad una buona conclusione. Al 21’ Gambuzza si avventa su una punizione, ma arriva tardi e si scontra col portiere. La partita perde ritmo: l’orecchio dei tifosi è rivolto ai risultati degli altri campi. Al 40’ sussulto del Monopoli con l’ex Pollidori che viene murato davanti alla porta, in buona posizione. Al 42’ il gol del 2-0: Manganaro, palla al piede, s’inserisce in area e piazza il pallone in fondo alla rete. Nel finale c’è gloria per il giovane Lanotte che sferra un tiro da 35 metri che costringe Pellegrino alla deviazione in corner. Alla fine scoppia l’entusiasmo dei tifosi. Barletta continua a sognare.

Michele Piazzolla

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione