Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 06:06

Napoli rischia di ripartire dai dilettanti

Il curatore fallimentare ha ricevuto «un netto rifiuto» dalla Federcalcio dopo la proposta di salvaguardia del titolo sportivo. Dalla Figc filtra che nessuna delle quattro società che avevano fatto domanda di iscrizione al Lodo Petrucci avrebbe presentato entro il termine fissato le garanzie richieste
ROMA - Il curatore fallimentare della Ssc Napoli, Nicola Rascio, ha incontrato stamani i dirigenti della Federcalcio per proporre la salvaguardia del titolo sportivo del Napoli, ovvero il diritto a disputare la serie B, ma ha ricevuto «un netto rifiuto», secondo quanto riferito a fine incontro dallo stesso Rascio.
Il curatore fallimentare si è detto convinto che la prossima mossa del tribunale di Napoli sarà quello di difendere il titolo sportivo, che è un bene fondamentale della società, attraverso le vie legali. «Sarà il tribunale a dover decidere - ha detto Rascio - ma al momento è l'unica via percorribile».
Intanto, dalla Figc filtra che nessuna delle quattro società che avevano fatto domanda di iscrizione al Lodo Petrucci per il titolo sportivo del club partenopeo avrebbe presentato entro il termine fissato ieri le garanzie richieste per poter subentrare nel Napoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione