Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 05:09

Casarano sconfitto a Bologna ci vorrà la «bella» per la finale

Tutto da rifare. L’Italgest si giocherà l’accesso alla finale-scudetto di pallamano maschile il 27 aprile (ore 18,45 Raisport) ospitando a Lecce il Bologna che ieri sera si è imposto in gara-due per 33-31. I felsinei hanno allungato il passo nella seconda metà del primo tempo chiudendo con quattro reti di vantaggio. Nella ripresa il Casarano si è portato a meno uno. Martedì 20, intanto, ci sarà il ritorno tra Fasano e Conversano
Casarano sconfitto a Bologna ci vorrà la «bella» per la finale
Bologna-Casarano 33-31 

Bologna:Montalto 6, Kazic 3, Pardles 2, Volpi 6, Pivetta, Pettinari, Norberti 3, Fonseca 2, Bar, Bisori 3, Zaniboni, Venturi 2, Pesaresi, Isailovic 6. All. Tedesco
Italgest Casarano: Lupo, Buffa 4, Ferrantelli, Lovecchio 1, Torbica 3, Stevanovic 5, Carrara 6, Opalic, Kokuca 6, Fovio, Stritof 3, Vidic, Tseliapnev 3. All. Massotti
Arbitri: Iaconello-Iaconello.


LECCE - Tutto da rifare. L’Italgest Casarano si giocherà l’accesso alla finale-scudetto il 27 aprile (ore 18.45 Raisport) ospitando a Lecce il Bologna che ieri sera si è imposto in gara-due per 33-31.

I felsinei hanno allungato il passo nella seconda metà del primo tempo chiudendo con quattro reti di vantaggio. Nella ripresa il Casarano si è portato a meno uno. A differenza della partita d’andata, i salentini sono apparsi lenti nelle conclusioni e hanno subito cinque esclusioni di due minuti contro le tre degli emiliani, pagando così il prezzo dell’inferiorità numerica. Va detto anche che Vidic ha giocato in condizioni non perfette, Ognjenovic era squalificato e Opalic non è entrato per infortunio.

Martedì 20, intanto, ci sarà il ritorno tra Fasano e Conversano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione