Cerca

Si gonfiano le vele  del trofeo Pennetti

di MARIO BORRACCINO 
Una regata velica che continua a crescere e mostrare il valore sportivo della vela. È tutto pronto per la sesta edizione del trofeo «Antonio Pennetti» competizione organizzata dalla Lega Navale Italiana Trani in collaborazione con la sezione di Vieste, dalla Associazione velica Antonio Pennetti, sotto l’egida della ottava zona FIV, Federazione Italiana Vela. La partenza è fissata per sabato 17 aprile da Trani per Vieste con un cancello tecnico a Barletta
Si gonfiano le vele  del trofeo Pennetti
di MARIO BORRACCINO 

TRANI - Una regata velica che continua a crescere e mostrare il valore sportivo della vela. È tutto pronto per la sesta edizione del trofeo «Antonio Pennetti» competizione organizzata dalla Lega Navale Italiana Trani in collaborazione con la sezione di Vieste, dalla Associazione velica Antonio Pennetti, sotto l’egida della ottava zona FIV, Federazione Italiana Vela. La partenza è fissata per sabato 17 aprile da Trani per Vieste con un cancello tecnico a Barletta. Il giorno successivo da Vieste si ritorna a Trani. Le miglia marine da effettuare sono in totale circa 80 durante le quali le imbarcazioni partecipanti alla regata potranno confrontarsi in un campo di regata dal notevole spessore tecnico. Anche quest’anno la regata Pennetti è valida per il XVII giro di Puglia di vela d’altura ed è la regata inaugurale del giro. 

La conferenza stampa di presentazione ufficiale della sesta edizione del Trofeo velico Pennetti nell'incantevole scenario della Lega Navale di Trani si è tenuta ieri mattina. Alla conferenza sono intervenuti il presidente della Lega Navale di Trani Giuseppe Di Ciommo, il vice presidente della VIII Zona FIV Giulio Torre, Ludovico Pennetti organizzatore della regata e una rappresentanza dell'Ufficio circondariale marittimo di Barletta, i sott’ufficiali Mario Gadaleta e Luca Parigi. 

«Siamo soddisfatti per il lavoro sin qui svolto e ci auguriamo che il livello tecnico della competizione possa crescere sempre di più. Questa regata vuole essere un sano momento di sana pratica sportiva. Invito tutti gli amanti della vela a partecipare a questa due giorni di sano e piacevole divertimento», ha dichiarato Ludovico Pennetti. «Questa è una manifestazione molto importante nel panorama velistico pugliese. Ricorda un uomo che ha dato tanto al movimento della vela e tanto per spunti tecnici quanto per impegno dei regatanti è da considerare un vero fiore l'occhiello», ha dichiarato Giulio Torre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400