Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 06:04

Rubata maglia Cassano esposta all'Expo di Bari

Cinque maglie sono state rubate domenica pomeriggio. Gli autori del furto non hanno avuto paura di commettere un reato pur di mettere le mani sulle maglie utilizzate da Cassano (campionato 2000-2001); Barreto (campionato 2008-2009); Protti (1995-1996); Gillet(2007-2008) e Almiron (2009-2010). Le maglie fanno parte di una collezione privata messa appositamente a disposizione dallo storico Antonucci
Rubata maglia Cassano esposta all'Expo di Bari
BARI - Cinque maglie da gioco indossate da altrettanti idoli della tifoseria barese sono state rubate domenica pomeriggio dalla esposizione allestita dallo storico dell’As Bari Gianni Antonucci e dalla redazione de «Il Bari Calcio» nell’ambito della manifestazione «Expolevante». Gli autori del furto, non hanno avuto paura di commettere un reato pur di mettere le mani sulle maglie utilizzate da Antonio Cassano (campionato 2000-2001); Vitor Barreto (campionato 2008-2009); Igor Protti (1995-1996); Jean-François Gillet(2007-2008) e Sergio Almiron (2009-2010). Le maglie fanno parte di una collezione privata messa appositamente a disposizione di Antonucci in nome della passione per i colori biancorossi da Michele Bonante. Le casacche erano all’interno di una vecchia vetrina messa a disposizione di Antonucci da parte degli organizzatori della fiera. I ladri hanno approfittato della grande confusione creata dalla presenza all’interno del padiglione dedicato al calcio, di centinaia di visitatori per sfilare dalla vetrina le cinque magliette, alcune foto ed altro materiale storico, di grande valore esclusivamente affettivo. Nella ressa, nessuno si è accorto di quello che stava accadendo sotto i loro occhi.

Antonucci e gli organizzatori di Expolevante rivolgono un appello ai «ladri» affinché le maglie vengano restituite (magari inviandole alla sede dell’A.S. Bari, presso lo stadio San Nicola) per consentire l’ulteriore utilizzazione in occasione di cerimonie sportive.

[l.nat.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione