Cerca

Brindisi, nel mirino la A E Pistoia non fa paura

Dopo la sosta, l’Enel torna in campo nell’anticipo contro la Carmatic con il chiaro intento di conquistare la sesta vittoria consecutiva nella Legadue di basket maschile che la proietterebbe ancor più verso l’ambito traguardo della promozione diretta. L’entusiasmo e il clima di grande euforia che si respira in città non hanno distolto l’attenzione della squadra verso questo delicato incontro. Zupan ancora in attesa del transfer
Brindisi, nel mirino la A E Pistoia non fa paura
di Pierluigi Potì

BRINDISI - Dopo la sosta per le festività pasquali, l’Enel Brindisi torna oggi in campo (ore 20,30) nell’anticipo contro la Carmatic Pistoia con il chiaro intento di conquistare la sesta vittoria consecutiva che la proietterebbe ancor più verso l’ambito traguardo della promozione diretta.

L’entusiasmo e il clima di grande euforia che si respira in città (sull’onda dei successi sui campi di Reggio Emilia e Jesi e della conseguente conquista del primato solitario in classifica) non hanno distolto l’attenzione della squadra verso questo delicato incontro, per il quale coach Giovanni Perdichizzi potrà contare su tutti gli effettivi, se si esclude il nuovo acquisto Miha Zupan (ancora in attesa del transfer).

Tanti i motivi che rendono il match quanto mai interessante. Pistoia è in piena lotta per conquistare un posto nei playoff ed è allenata da Paolo Moretti, l’ex di turno che, due anni fa, ricevette il benservito, venendo sostituito dall’attuale coach siciliano, e che quindi cercherà in tutti i modi di dare un dispiacere ai suoi vecchi tifosi. Non va poi dimenticato che la squadra toscana è stata una delle poche a sconfiggere i brindisini, atteso che nella gara d’andata si impose sul filo di lana per 63 a 60, grazie ad una difesa aggressiva che rappresenta un po’ il suo punto di forza.

Thomas e compagni, tuttavia, attraversano un periodo di forma eccezionale e cercheranno in tutti i modi di far propri i due punti in palio. Un successo, infatti, sarebbe fondamentale e permetterebbe all’Enel di allungare il passo nell’eventualità (tutt’altro che remota) che Sassari perda nel confronto diretto in programma domani a Reggio Emilia.

I tifosi brindisini non sperano altro, auspicando che si concretizzi quanto prima il sogno tanto atteso.

Un sogno chiamato serie A.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400