Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 05:34

Calcio - Napoli e Ancona escluse dalla B

Galliani: «La Figc ha ratificato le decisioni delle commissioni». Matarrese: «Per i ripescaggi bisogna attendere eventuali ricorsi». Ma il Bari si sente in una botte di ferro
ROMA - Ancona e Napoli in serie B, Como e Viterbese in C1 e Varese, Brindisi, Isernia, L'Aquila, Meda, Palmese e Paternò in C2. Sono questi gli undici club che non sono stati ammessi ai prossimi campionati di calci: lo ha ratificato il consiglio federale riunitosi oggi a Roma attenendosi alle decisioni già prese ieri dalla Coavisoc. Parere favorevole all'ammissione è stato invece espresso per Reggina e Siena che restano in serie A, Torino e Verona (serie B), Benevento, Spezia, Teramo, Vispesaro (C1), Ragusa e Taranto (C2). I ripescaggi in sostituzione delle società non ammesse saranno decisi dal consiglio federale nella seduta convocato per il 12 agosto. Nella stessa data saranno prese le decisioni in ordine al lodo Petrucci. Quanto al Cosenza Calcio il consiglio federali all'unanimità ha stabilito che non è possibile inquadrarlo nei campionati professionistici e ha dato mandato al presidente di trovare la migliore collocazione nella lega nazionale dilettanti.
«Ad oggi Ancona e Napoli sono fuori». Il vicepresidente della Lega, Antonio Matarrese, ha annunciato così, al termine del consiglio federale della Figc, le decisioni assunte nel corso della riunione in merito alle iscrizioni ai prossimi campionati. «Ci siamo attenuti a ratificare le esclusioni dei club già decise dalla Coavisoc - ha aggiunto Matarrese -. I tifosi del Napoli si devono rassegnare perché ci sono momenti brutti, ma che si possono superare». Quanto ai ripescaggi, Matarrese ha detto che non se n'è parlato durante il consiglio, in attesa che si completi il quadro dei club dopo gli eventuali ricorsi alla Camera di conciliazione del Coni.
«Ci siamo attenuti alle decisioni della Covisoc e della Coavisoc». Così il presidente della Lega, Adriano Galliani, ha annunciato le decisioni prese dal consiglio federale della Figc, appena concluso nella sede di via Allegri, in merito alle iscrizioni ai campionati. Galliani ha lasciato intendere che non ci sono novità rispetto a quanto già stabilito dagli organi di controllo dei club, sottolineando che per quanto riguarda la serie A, non essendoci state esclusioni di club, i calendari potranno essere fatti prima del 12 agosto. La Coavisoc ieri aveva respinto i ricorsi di Napoli e Ancona per l'iscrizione alla serie B.
«Sui calendari dobbiamo aspettare - ha detto Galliani - ma per quanto riguarda la A li potremo fare anche prima». In Intanto, Galliani ha anche annunciato che è stato fissato per il 12 agosto prossimo un nuovo consiglio federale. Tutto invariato sul via ai campionati: il 29 agosto partirà la serie B e il 12 settembre il massimo campionato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione