Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 05:10

Lecce, diventa  cruciale la sfida  contro il Torino

È evidente che, a questo punto, la partita contro il Torino di sabato al Via del Mare, diventa lo snodo nodo cruciale della stagione. A nove giornate dalla fine, e dopo sabato saranno otto, lasciare a 9 punti (in caso di successo) la terza, e la più agguerrita, concorrente per la promozione diretta, significherebbe avere un piede e mezzo in serie A. Viceversa, in caso di pareggio, o peggio ancora di sconfitta, bisognerebbe lottare probabilmente fino all'ultima giornata
• Lecce sprecone e l'occasione perduta con l'Empoli
Lecce, diventa  cruciale la sfida  contro il Torino
di MASSIMO BARBANO 

LECCE - La delusione per tre punti che avrebbero staccato virtualmente il biglietto per la serie A è comprensibile, e poco conta aver mosso la classifica e mantenere, a nove giornate dalla fine, un vantaggio di sei punti sulla terza. La tradizione avversa non è stata sovvertita. L'Empoli resta una delle due squadre sul cui campo il Lecce non ha mai vinto. L'altra, guarda caso, è il Padova, che i giallorossi affronteranno fuori casa dopo il big match di sabato pomeriggio col Torino al Via del Mare.

Tuttavia, la rimonta subita a Empoli non cancella i meriti della squadra. Intanto, c'è da concedere il beneficio del dubbio sul rigore concesso nel finale del primo tempo, senza il quale l'Empoli non avrebbe riaperto la partita e, andando all'intervallo sullo 0-2, difficilmente sarebbe riuscito a colmare lo svantaggio. Di positivo, sul piatto della bilancia, vanno messe le risorse del Lecce, ancora una volta apparse da categoria superiore. Innanzitutto l'autorità con cui la formazione di De Canio è entrata in campo ed ha imposto un ritmo elevatissimo alla partita. Tanto da far traballare il reparto arretrato toscano, nella prima mezz'ora in balìa di un avversario che affondava i colpi con scientifico cinismo. 

Al contrario di altre esibizioni, anche recenti (Salerno, Reggio Calabria), questa volta non si può assolutamente obiettare nulla sull'approccio alla gara, che è stato, più che efficace, chirurgico. C'è inoltre la provata affidabilità di un assetto tattico, il 4-3-1-2 che sembra ormai il vestito che calza a pennello per una squadra che ha bisogno dell'imprevedibilità di un trequartista (ha funzionato benissimo anche Defendi dopo il malore di Di Michele) per esaltare le sue devastanti potenzialità offensive. Infine, le risorse nel cassetto. Venerdì sera ad Empoli, è venuta fuori quella di Bertolacci, sorprendente soprattutto per la naturalezza con cui si è integrato nei meccanismi della squadra come fosse un veterano, oltre naturalmente alla visione di gioco e alla rapidità con cui ha portato avanti decisive accelerazioni, prima fra tutte quella che ha fruttato il gol del raddoppio di Corvia. Poi le cose si sono complicate, ma ci può anche stare di essere rimontati, specie da un Empoli che in casa viaggia a cifre da primato. 

È però evidente che, a questo punto, senza voler caricare troppo di responsabilità la squadra, la partita contro il Torino di sabato al Via del Mare, diventa lo snodo nodo cruciale della stagione. A nove giornate dalla fine, e dopo sabato saranno otto, lasciare a 9 punti (in caso di successo) la terza, e la più agguerrita, concorrente per la promozione diretta, significherebbe avere un piede e mezzo in serie A. Viceversa, in caso di pareggio, o peggio ancora di sconfitta, bisognerebbe lottare probabilmente fino all'ultima giornata. Insomma, sabato per il Lecce sarà l'ennesimo match ball da non fallire. 

Poi ci saranno ancora gli scontri diretti con Brescia e Grosseto, ma è chiaro che in caso di vittoria contro il «Toro», Giacomazzi e compagni potranno gestire il margine di vantaggio sulle inseguitrici con relativa tranquillità. Ancora una volta quindi, in un momento che può decidere i destini di una stagione, il Lecce si ritrova di fronte lo storico avversario di mitiche salvezze conquistate in serie A negli anni 90. Anche questa volta in gioco c'è la serie A, l'accesso diretto, per la precisione, sul quale sabato il Lecce può ottenere un'affidabile fideiussione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione