Cerca

Bari-Roma Parziale: 0-1 all'89' Diretta della partita

Il clima teso per la gara della serie A di calcio (i giallorossi inseguono lo scudetto) ha spinto il questore a chiedere al Comune di emettere un'ordinanza che vieta il consumo e la vendita di bibite di qualsiasi gradazione alcolica. Formazioni: nel Bari c'è Kamata. Roma con Toni, Totti e Vucinic (in gol al 19')
Bari-Roma Parziale: 0-1 all'89' Diretta della partita
di NICOLA PEPE

BARI - Il mitico «Borghetti» dovrà restarsene negli scaffali e gli amanti del digestivo dopo pranzo dovranno fare fioretto. Ufficialmente. Il clima teso che avvolge l’attesa partita di oggi (la Roma insegue lo scudetto) per la quale sono attese almeno 45mila persone, ha spinto il questore a chiedere al Comune di emettere un’ordinanza che vieta il consumo e la vendita di bibite di qualsiasi gradazione alcolica. A partire da mezzanotte, infatti, e fino a tarda sera sarà vietata la vendita fuori e dentro lo stadio di qualsiasi bevanda di qualsiasi grado alcolico, anche inferiore al 20%. 

Per intenderci, saranno messi al bando sia il classico «Peroncino» (birra a bassa gradazione) sia il notissimo «Borghetti», lo storico liquore al caffè maggiormente consumato sugli spalti durante ogni incontro di calcio. Chi si farà tentare rischia una multa di non meno di 516 euro. 

E veniamo all’incontro. Le questure di Bari e Roma, in questi giorni, sono state impegnate in un serrato confronto con le tifoserie biancorosse e giallorosse per auspicare da tutti la massima collaborazione per diffondere serenità tra i supporter mettendo da parte qualsiasi astio o desiderio di rappresaglia. Le due tifoserie non sono certo gemellate, nè c’è una rivalità dichiarata: ma questo non basta a poter giurare che tutto filerà liscio. 

È pur vero, però, che se ci fossero stati fondati rischi per la sicurezza sarebbe stata imposta una limitazione di biglietti e non, al contrario, un aumento della disponibilità di tagliandi con riserva di un intero settore dello stadio per quelli giallorossi. In queste ore non sono mancati i messaggi positivi e rassicuranti da parte delle organizzazioni delle tifoserie: ma alla fine diventa davvero difficile garantire per tutti, anche per quelle «schegge impazzite » pronte a rovinare una giornata di festa. 

Alla partita di andata Roma-Bari, infatti, si registrò qualche episodio spiacevole che turbò la trasferta dei baresi (aggressione a gruppi sparsi di ragazzi e ragazze, danneggiamento delle auto in sosta). Poichè nel calcio, in gran parte dei casi, vale la legge del taglione («occhio per occhio, dente per dente») il rischio è che qualcuno voglia saldare un conto considerato in sospeso. 

La questura ha predisposto un dispositivo di sicurezza che ricalca quello dei precedenti incontri impegnativi (partite in casa con Juve, Inter e Milan) anche se stavolta le cose sarebbero diverse. Nei casi precedenti, infatti, gli ospiti erano di gran lunga inferiori rispetto ai 10mila tifosi giallorossi «schedati» dalle forze dell’ordine e attesi questo pomeriggio sugli spalti del «San Nicola». 

Fatta eccezione per alcuni romani «non organizzati» che hanno già raggiunto il capoluogo, le tifoserie organizzate saranno scortate da uomini della Digos della questura di Roma e accompagnati lungo tutto il percorso. Auto e pullman saranno «presi in consegna » dalla polizia all’ingresso dell’autostrada e accompagnati direttamente ai parcheggi riservati intorno allo stadio. 

Su indicazione della prefettura, l’intera Curva Sud è stata riservata ai tifosi giallorossi: ufficialmente sono stati venduti non oltre 10mila tagliandi anche se il settore può contenere fino a 13mila e 500 persone. Per tale ragione, gli abbonati baresi della «Sud» saranno dirottati in Tribuna Est, settori F superiore ed M inferiore, con ingresso dalla porta 17. 

Il vero problema di oggi si chiama traffico: per tale ragione sarà preferibile limitare il più possibile l’uso di auto (meglio viaggiare in gruppi) o utilizzare i mezzi pubblici messi a disposizione gratuitamente dal Comune.
di NICOLA PEPE 

ORE 11.43 - iNIZIATO AFFLUSSO TIFOSI GIALLOROSSI
Stanno già affluendo verso lo stadio San Nicola di Bari i primi folti gruppi di tifosi romanisti per assistere alla partita di serie A, che vede la squadra di Ranieri opposta al Bari. Circa 500 tifosi sono già stati scortati dalle forze dell’ordine sino ai cancelli dello stadio, dove sono in attesa di entrare.

Altri gruppi stanno arrivando a bordo di treni e anche la stazione ferroviaria è presidiata da poliziotti e carabinieri. Complessivamente è previsto l’arrivo di oltre 10.000 tifosi romanisti; per loro nello stadio è stato riservato l’intero settore di curva sud.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400